8 Giugno 2022

Covid, variante portoghese: primo caso a Napoli

variante portoghese

Variante portoghese, primo caso a Napoli: si tratta di una ragazza di 24 anni. Sono scattati i controlli tra i contatti

Arriva a Napoli il primo caso di variante portoghese: si tratta di una ragazza -classe 1998- ricoverata nelle settimane scorse in uno dei presidi dell’Asl Napoli 1. Il tampone della donna, risultato positivo il 22 maggio, è stato processato nei laboratori dell’Asl Napoli 1 e poi trasferito al Cotugno per il sequenziamento a campione.

Oggi è arrivata la conferma: si tratta della variante portoghese, detta anche Omicron 5.

Secondo quanto riportato da Il Mattino, da poche ore sono scattati i controlli epidemiologici dell’Asl per risalire ai contatti della paziente zero e per effettuare tutte le verifiche cliniche.

In merito alla variante portoghese si è espresso nelle scorse ore anche il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

“In Portogallo siamo al 37% di contagio perché purtroppo c’è un’altra variante, Omicron 5, che è maledettamente contagiosa e che è arrivata già in Germania – ha dichiarato – Siccome per questo periodo estivo attendiamo un fiume di turisti proveniente da tutta Europa, dobbiamo sapere che corriamo dei rischi. Quindi prudenza da parte di tutti. Mi rendo conto che si sta meglio senza mascherina, soprattutto in estate. Ma dobbiamo stringere ancora un po’ i denti, in attesa del nuovo vaccino, già brevettato da Pfizer, che ci consentirà di vivere il Covid come un’influenza annuale. Facciamo attenzione e continuiamo a usare la mascherina soprattutto in casi di assembramento”.

Leggi anche: Rahhal Amarri salva la vita a due bambini a Castel Volturno