8 Giugno 2022

Dimissioni Papa Francesco: rumors veri o falsi?

Dimissioni Papa Francesco

Dimissioni Papa Francesco – Nell’ultimo periodo sta ricircolando la notizia delle presunte dimissioni del papa, ma è la verità o è una bufala?

I media italiani nazionali e internazionali non parlano d’altro che delle dimissioni di Papa Francesco, anche se questa diceria non è stata confermata (almeno per il momento) da nessuna fonte ufficiale.

Ma come sono nate queste voci sulle dimissioni di Papa Francesco?

Già all’inizio della scorsa estate circolava la notizia sulla possibile fine del pontificato di Bergoglio, smentita dallo stesso a Radio Cope: «Non so davvero da dove abbiano preso che stavo per presentare le mie dimissioni! Dicono che ha fatto scalpore, quando non mi è nemmeno passato per la testa!».

Dopo un anno, rieccoci con lo stesso interrogativo: il papa è in procinto di lasciare il suo incarico?

A scatenare i rumors sarebbero state diverse occasioni, avvalorate dai suoi problemi di salute: da un lato, ci sarebbe la visita prevista all’Aquila ad agosto, per una festa introdotta da papa Celestino V, che è stato uno dei pochi a dimettersi: dall’altro, la battuta fatta ai vescovi durante l’Assemblea generale della Cei: «Piuttosto che farmi operare, mi dimetto!»

Ma se nel primo caso, lo stesso Benedetto XVI, che prima di lui ha compiuto il viaggio nel capolugo abruzzese, si è dimesso dopo quattro anni; nel secondo, la battuta è stata ridimensionata da una frase aggiunta in seguito e riportata da alcuni vescovi al Corriere della Sera: «per governare dicono ci voglia la testa, non le gambe».

E dunque pare che non sarà la sua gonartrosi ad allontanarlo dal soglio pontificio, almeno finché la “testa” funzionerà.

Un’altra circostanza che avrebbe fomentato le speculazioni sulle dimissioni di papa Francesco sarebbe stata la creazione di 21 nuovi cardinali, di cui la maggior parte di età inferiore agli 80 anni e, perciò, idonei a votare in un eventuale Conclave per scegliere il futuro papa.

Tuttavia, la fitta agenda di impegni già prefissati scredita la veridicità di queste teorie. Il Santo Padre visiterà il Congo e il Sud Sudan dal 2 al 7 luglio, poi sarà la volta del Canada il 30 luglio e, ancora, entro la fine del 2022 dovrebbe recarsi in Kazakistan e in Libano.

Il percorso sinodale per la riforma della Chiesa, che si concluderà nel 2023, fa inoltre presumere che papa Bergoglio ricoprirà il suo ruolo almeno per un altro anno.

Papa Francesco ha sempre sostenuto la scelta del suo predecessore, ritenendo che in caso di gravi problemi di salute sia opportuno e giusto dimettersi; ma per ora sembra che questa sia per lui un’ipotesi remota.

Chi auspica il suo addio dovrà farsene una ragione: la fine del pontificato di Papa Francesco è rimandata a data da destinarsi.

Fonte: CORRIERE DELLA SERA

Potrebbe interessarti leggere anche: Papa Francesco a “Che tempo che fa”: “La guerra è un controsenso della Creazione”

Se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie italiane e internazionali seguici sulla nostra pagina facebook Napoli Zon e lascia un like : CLICCA QUI