14 Dicembre 2022

Covid, cervello adolescenti invecchiato per il lockdown

Secondo recenti studi il cervello degli adolescenti è invecchiato durante la pandemia. Il lockdown ha avuto delle ripercussioni disastrose

cervello adolescenti lockdown

Covid. Secondo quanto riportato da recenti studi il cervello degli adolescenti in fase di pandemia e di lockdown avrebbe incrementato un invecchiamento. L’invecchiamento veloce del cervello negli adolescenti è stato notato da una comunità di scienziato che ha monitorato, attraverso i giusti esami, il progressivo invecchiamento di alcune aree del cervello.

La pandemia e il conseguente lockdown ha rappresentato un punto di non ritorno per un sistema globale già in crisi. Le ripercussioni sono state devastanti da ogni punto di vista e su ogni piano sociale. Gli adolescenti, forse, sono quelli che hanno risentito di più del drastico cambiamento. Attraverso una TAC e varie risonanze è stato che nei ragazzi coinvolti nella ricerca, il cervello che era stato mappato da una risonanza magnetica prima e dopo la pandemia ha riportato dei risultati accelerati. Si tratta di cambiamenti che fino a poco prima della pandemia erano stati riscontrati solo in ragazzi che avevano subito violenze in famiglia.

Conseguenze a lungo termine sul cervello degli adolescenti dopo il lockdown

Ha dichiarato il coordinatore della ricerca Ian Gotlib: “Non sappiamo se queste variazioni nella struttura del cervello sono connesse a cambiamenti nella salute mentale, e nemmeno se sono permanenti”. É certo invece il cambiamento organico di alcune parti del cervello presentando un tessuto corticale assottigliato, un volume maggiore dell’ippocampo e dell’amigdala e, nel complesso, un’età mentale più avanzata. Al di là delle conseguenze legate alla natura organica del cervello, moltissime le ripercussioni sulla salute mentale degli adolescenti. Aumentati i casi di depressione, fobie sociali e disturbi psichici di vario genere.

Potrebbe anche interessarti il seguente articolo: Mattarella positivo al Covid: le condizioni del Presidente della Repubblica