Coronavirus, stretta controlli a Napoli: arrivano altri militari

coronavirus

Coronavirus – mentre si allunga il periodo di quarantena per tutti gli italiani, in arrivo a Napoli altri 100 militari per dare un’ulteriore stretta ai controlli

Emergenza coronavirus – si allunga il periodo di lock down totale per gli italiani che saranno chiusi in casa per contrastare la diffusione del contagio del covid-19 fino al 3 maggio, come annunciato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte in conferenza stampa.

In Campania ci si prepara ai controlli pre-Pasqua. Già tantissime sono state le violazioni delle restrizioni per non rinunciare alle tradizioni culinarie pasquali (certo, non solo in Campania). Lunghissime le file registrate all’esterno delle pescherie del napoletano nella giornata di ieri. (LEGGI L’ARTICOLO QUI)

Ma in regione, e in particolare l’area metropolitana di Napoli, sono in arrivo altri 100 militari per una nuova stretta ai controlli, che si aggiungeranno alle forze che sono già in campo dall’inizio della quarantena. A loro lo spiacevole compito di fermare chi non rispetta le misure restrittive e multare chi non è in possesso di una autocertificazione con valido motivo.

A darne notizia la Prefettura – ufficio territoriale del governo di Napoli – che annuncia che il Ministro dell’Interno ha comunicato di aver concordato con il Ministro della Difesa l’invio immediato, già nella giornata di oggi, di ulteriori 100 militari in Campania, per le specifiche esigenze dell’ Area metropolitana di Napoli.