Coronavirus, le proposte anticrisi del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris

coronavirus
Fonte: "AntimafiaDuemila"

Coronavirus, il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris: “Stato istituisca il reddito di quarantena. Immettere liquidità per i più colpiti dall’emergenza”

Coronavirus – L’emergenza sanitaria si è velocemente tradotta in una violentissima crisi economica, che sta piegando le economie mondiali.

Gli organi istituzionali sono chiamati a trovare soluzioni rapide non solo alla diffusione del covid-19, che continua a mietere vittime in tutto il mondo, ma anche ad una crisi economica eccezionalmente pesante.

Il Comune di Napoli ha intrapreso diverse iniziative, volte a dare sostegno ai bisognosi.

Queste le parole del Sindaco, Luigi De Magistris, affidate ad un video pubblicato sulla sua pagina Facebook:

Per far fronte all’epidemia sociale ed economica bisogna muoversi su tre direttrici:

  1. Il governo immediatamente istituisca il reddito di quarantena: immette liquidità per chi è rimasto senza soldi per l’emergenza coronavirus.
  2. Poi il Comune di Napoli, primo in Italia, ha costituito il “Fondo comunale di solidarietà Cuore di Napoli”. Il conto corrente è attivo da oggi: in esso ci sono le risorse del Comune, le risorse che ha messo il governo e quelle che dobbiamo mettere tutti, soprattutto i più facoltosi, i più ricchi. Con questi soldi, munite di carta di identità, le persone censite potranno andare nei negozi convenzionati e nei supermercati a prendere quelle derrate alimentari necessarie per vivere. 
  3. Per chi non è censito, per chi ha bisogno di cibo o medicinali, abbiamo istituito il numero verde 0817955555, contattabile via telefonata, WhatsApp o messaggi. Infatti, presso la Mostra d’Oltremare, dipendenti e volontari raccoglieranno i generi di prima necessità che verranno consegnati presso il domicilio dei bisognosi.

Insieme, mai soli, non dobbiamo mollare e non dobbiamo lasciare nessuno indietro“.