Coronavirus, infermiera della terapia intensiva si toglie la vita a 34 anni

coronavirus napoli
Immagine di repertorio

Coronavirus choc: infermiera di 34 anni si toglie la vita nella sua abitazione. La donna lavorava in terapia intensiva…

CORONAVIRUS CHOC: Si chiamava Daniela ed aveva 34 anni, la giovane infermiera che qualche giorno fa ha deciso di porre fine alla propria esistenza, forse stressata da una situazione diventata insostenibile.

In un primo momento, la Federazione Nazionale degli Infermieri aveva parlato di contagio da covid-19 come “giustificazione” del folle gesto: la donna, in realtà, non aveva contratto il virus, come spiegato poi dal Direttore Generale Mario Alparone della Asst di Monza: “La collega era a casa in malattia dal 10 marzo e non risultava in stato di sorveglianza per positività accertata o in corso di accertamento. Sono in corso al momento le verifiche da parte delle competenti autorità giudiziarie”.

Non è questo, tuttavia, il primo caso di suicidio “in corsia”: un episodio simile si era verificato appena una settimana, a Venezia, dove un’altra infermiera di 49 anni si era tolta la vita gettandosi nel fiume Piave. La donna, a casa con febbre e sintomi, aveva fatto il tampone salivare due giorni prima, ma non le era ancora stato comunicato l’esito.

Per essere sempre aggiornato sui fatti di cronaca, politica, attualità e sport della tua città, ti invitiamo a seguirci mettendo mi piace alla nostra Pagina Facebook QUI