Convenzione San Paolo: il Consiglio Comunale approva la delibera

Convenzione stadio san paolo Napoli-Sampdoria

Convenzione Comune – SSC Napoli: il Consiglio Comunale approva la delibera, altri 5 anni prorogabili di altri 5 per il club azzurro

Convenzione Stadio San Paolo: il Consiglio Comunale di Napoli approva la delibera definitiva.

Rinnovata la convenzione tra il Comune di Napoli e la SSC Napoli per l’utilizzo dello Stadio San Paolo di Fuorigrotta: 5 anni prorogabili di altri 5 per il club azzurro guidato da Aurelio De Laurentis che potrà così sfruttare pienamente l’impianto rimesso a nuovo dalla Regione Campania in vista delle imminenti Universiadi di Napoli.

Un impianto che oltre ai nuovi sediolini avrà 2, tanto agognati maxi schermi, un nuovo impianto di illuminazione, un nuovo impianto audio, un nuovo impianto di sicurezza, bagni e spogliatoi rimessi a nuovo.

Il canone annuo pattuito per il rinnovo della convenzione è di 835 mila euro annui a carico della SSC Napoli.

Unico peccato nel grande riammodernamento dello Stadio San Paolo i parcheggi sotterranei dell’impianto di Fuorigrotta ancora chiusi da Italia 90. I fondi messi a disposizione dalla Regione Campania, circa 20 milioni di euro, non bastano per rimettere in servizio anche quelli.

Di seguito il flash stampa del Comune di Napoli nel quale viene ufficializzata la delibera approvata dal Consiglio Comunale nella giornata di ieri:

Convenzione per la concessione in uso dello Stadio San Paolo alla Società Sportiva Calcio Napoli, per le stagioni agonistiche dal 2018/2019 al 2022/2023, prorogabile per ulteriori cinque anni.

Con l’odierna approvazione della delibera di Giunta comunale di proposta al Consiglio di presa d’atto dello schema di convenzione per la concessione in uso dello stadio San Paolo per cinque anni prorogabili per ulteriori cinque, si pone inizio ad un nuovo percorso amministrativo per far sì che lo Stadio San Paolo, l’unico impianto sportivo, per propria natura, idoneo ad accogliere competizioni calcistiche di carattere nazionale ed internazionale, soddisfi, con un opportuno atto concessorio, l’interesse pubblico a che la prima squadra di calcio della città di Napoli giochi all’interno del territorio cittadino. Tutto ciò ha determinato la volontà della Giunta di sottoporre alla legittima valutazione del Consiglio Comunale, la definizione di una disciplina di utilizzo largamente condivisa con il soggetto utilizzatore, la SSCN.

L’atto che si sottopone alla valutazione del Consiglio prevede la concessione di aree che vengono concesse in esclusiva alla SSCN ed aree che le vengono concesse in uso temporaneo, ma entro tali limiti pur sempre esclusivo, ad un canone annuo di circa 835 mila euro.

Seguici su Facebook, clicca qui.