Consigli Ristrutturazione Casa a Napoli: a cosa fare attenzione



ristrutturazione

La ristrutturazione della propria casa richiede particolare attenzione per ottenere risultati concreti e che non portino dietro di sé strascichi a lungo termine

Vedremo insieme quali sono gli aspetti che vanno maggiormente considerati per la ristrutturazione della nostra casa, evitando brutte sorprese.

Scelta dell’impresa Edile

Un primo punto da non sottovalutare è scegliere la ditta giusta. Affidarsi a dei professionisti che possono seguire il lavoro con competenza e passione è molto importante. Un’impresa edile a Napoli si può scegliere facilmente affidandosi a circuiti verificati che oltre a garantirti la collaborazione con aziende esperte nel settore, ti offrono la consulenza costante di un professionista che cura ogni passaggio del progetto al fine di rispettare quanto stabilito sia a livello di costi sia a livello di tempistiche.

Importanza del progetto

Collegato alla scelta della ditta è l’elaborazione di un progetto che sia in linea con le nostre esigenze e soprattutto il nostro budget. Sarebbe molto fastidioso dover rivedere economicamente il nostro progetto in fase di realizzazione. Stabilire quindi tutti gli aspetti economici a monte, chiarendo anche le eventuali forbici di budget entro cui muoversi dev’essere la prima cosa da tenere sotto controllo.

In questa fase è utilissimo esporre qualsiasi dubbio e curiosità ed esprimere ogni desiderio per la propria casa. Più elementi la ditta ha a disposizione, più la nostra idea di casa rispecchierà i nostri desideri.

Impianto di riscaldamento

È uno degli impianti da valutare sin da subito. La tipologia di riscaldamento della casa va scelta con attenzione per garantire un comfort abitativo essenziale. Per scegliere l’impianto più adatto bisogna innanzitutto considerare le caratteristiche strutturali dell’appartamento: altezza del tetto per un impianto aereo, pendenza dei pavimenti per il riscaldamento a pavimento, coerenza con lo stile di arredamento e la suddivisione degli spazi per capire dove collocare eventuali caldaie, camini o stufe. Considerate tutte queste caratteristiche, si può procedere alla scelta della tecnologia più idonea.

Illuminazione

L’illuminazione, come il riscaldamento, è uno degli aspetti più importanti per il comfort abitativo. Per ottenere il massimo, bisogna pensare innanzitutto alla disposizione degli spazi, con la zona giorno collocata a sud/est per sfruttare la massimo la luce del giorno e la zona notte a nord/ovest.

In seguito bisogna collocare bene lampadari, faretti e lampade, immaginando già l’atmosfera che si vuole creare, utilizzando luci led o alogene. Sono molto di tendenza i faretti incassati nel controsoffitto, ma in questo caso bisogna essere certi di avere un accesso per collocare apparati e trasformatori e un’altezza tale da non compromettere la personalizzazione e la bellezza dello spazio.

Pareti e Finiture

Spesso in casi di ristrutturazione c’è il bisogno di rinnovare pareti e finiture che magari negli anni sono diventate fuori moda o sono state tralasciate rispetto ad altri aspetti della cura della casa. Il primo punto da affrontare, che determina poi anche la scelta dello stile dell’arredamento, è il materiale di rivestimento e la predisposizione quindi dello sfondo o delle finiture a rilievo. In più si devono considerare gli spazi e gli accessi degli impianti elettrici, di riscaldamento e di illuminazione, in modo tale da non creare dei punti che vuoti se si sceglie ad esempio un rivestimento in pietra. Per il soffitto, qualora si scegliessero impianti ad incasso o aerei, bisogna valutare la realizzazione di un controsoffitto che poi va verniciato con tinte neutre.

Leggi anche