Home Cronaca Commerciante fotografo si toglie la vita per i troppi debiti

Commerciante fotografo si toglie la vita per i troppi debiti

Covid-19

Italia
535,524
Totale casi Attivi
Updated on 20 January 2021 13:21

Commerciante fotografo si toglie la vita nel proprio negozio per i troppi debiti: in un foglietto le ragioni dell’estremo gesto dell’uomo

Commerciante fotografo si toglie la vita nel proprio negozio per i troppi debiti: in un foglietto le ragioni dell’estremo gesto dell’uomo.

I troppi debiti, queste le ragioni che hanno spinto Umberto Sbrescia, storico fotografo partenopeo, a togliersi la vita ieri nel suo negozio in via Silvio Spaventa a Napoli, nei pressi di Piazza Garibaldi: a dare l’allarme sono stati i familiari che non hanno visto tornare l’uomo per l’ora di pranzo.

Umberto Sbrescia aveva 66 anni, le ragioni dell’estremo gesto erano spiegate in un biglietto che l’uomo ha scritto e lasciato nel negozio prima di togliersi la vita: Umberto era titolare di una storica azienda a conduzione familiare nata nel 1958, la crisi dovuta al Covid assieme al blocco delle cerimonie hanno aggravato una situazione debitoria diventata insostenibile.

La Polizia intervenuta su segnalazione della famiglia, ha rinvenuto il corpo senza vita del fotografo napoletano apprezzato in tutto l’ambiente professionale e non solo: ulteriori indagini da parte della Polizia sono in corso in queste ore.

A darne notizia dell’accaduto i colleghi del “IlMeridiano.it”.

LEGGI ANCHE: Festeggia il compleanno esplodendo colpi di pistola: denunciato 19enne

Seguici su Facebook e resta aggiornato con NAPOLIZON per tutte le notizie relative alla Città di Napoli e non solo (clicca qui e metti mi piace alla nostra pagina ufficiale social per restare sempre aggiornato con noi).

Latest Posts

ULTIME NOTIZIE