Chez moi, la celebre discoteca chiude i battenti!

Chez Moi

 Lo “Chez moi”, la celebre discoteca della “Napoli bene”, chiude i battenti

Lo “Chez moi”, il night per eccellenza della movida napoletana, chiude. Situato presso il Parco Margherita all’uscita della funicolare che conduce dal Vomero a Chiaia.

Il night che ha scandito la vita di molti dei napoletani, dalle  serate pomeridiane, per i più piccoli, organizzate dal lungimirante patron Tonino Colangelo, fino alle serate di svago per attori, politici, calciatori, modelle e artisti che ritrovavano nell’ambiente confortevole del club, un punto di ritrovo. Lo Chez moi è un locale che appartiene alla storia”leggera” del popolo partenopeo che fin dall’adolescenza, “faceva serata” lì.

Colangelo scrive tramite un post su Facebook di ritornare alle origini, tornano appunto, dove tutto ebbe inizio, ovvero il locale situato in via Dei Mille: “La Mela”.

Allo Chez moi si tenne negli anni Novanta l’unica serata di gala degli “Oscar della mondanità”,vinti dal comandante Giovanni Cafiero , da Mino Cucciniello , Patrizia Reichlin, Norberto Salza e le sorelle Barbaro con premi consegnati dall’attrice emergente Yulija Mayarchuk e con la partecipazone degli attori di “Un posto al Sole”.

Memorabili anche le feste degli “Chez moi d’oro”, il primo dei quali fu consegnato a Enzo Arbore. Tra i frequentatori assidui vi erano anche Leopoldo Mastellone, Peppino Di Capri, Carla Della Corte, Achille Lauro Guido Cabib e le sorelle Improta e tanti altri ancora.

In questi giorni, il popolo di Internet che ha da poco appreso la notizia della chiusura, saluta lo Chez moi, secondo il proprio modo. Ricordando le feste, gli eventi, le serate e le emozioni passate in quel locale.

La moglie di Tonino Colangelo, Cecilia scrive al marito: Hai fatto divertire, festeggiare, ballare, sballare, ubriacare, trasgredire, innamorare, tradire, appiccicare, fare pace ad almeno tre generazioni di napoletani e tutti riconoscono in te l’unico vero insostituibile Signore della Notte che continuerai a essere. Io voglio ballare solo con te”.

Noi vi lasciamo con le parole di Cecilia, che ci sembrano le più vere e sentite parole per descrivere al meglio lo Chez moi, il salotto della “Napoli bene”.