Champions League in chiaro: resi noti i nuovi accordi

champions league

Dopo un anno tribolato riguardo diritti TV e trasmissioni in chiaro degli eventi sportivi, cambiano nuovamente gli accordi tra emittenti televisive per la Champions League.

Quest’anno la RAI rimarrà clamorosamente a mani vuote. Secondo quanto appreso da La Repubblica, i match della Champions League 2019-2020 torneranno visibili sui canali Mediaset dopo un anno di transizione. Si attende a breve il comunicato della UEFA che ufficializzi l’accordo tra la satellitare Sky (principale possessore per intero dei diritti TV) e Mediaset, a cui verranno concesse determinate partite della prossima Champions.

All’inizio della passata stagione infatti, Mediaset rimase fuori a vantaggio proprio della RAI, che insieme a Sky ha avuto il monopolio dei diritti TV 2018/19.
RAI aveva nel contratto un’opzione per rinnovare l’accordo nei due anni successivi, valida solo se intanto Sky si fosse aggiudicata i diritti della Serie A 2018/2021 (triennio) in misura inferiore rispetto al precedente accordo. La RAI ha fatto ricorso per far rispettare l’opzione, ma il giudice ha respinto le ragioni dell’emittente pubblica.

Subentra nuovamente la piattaforma Mediaset quindi, che fresca di intesa, torna con il numero massimo di 16 match in chiaro durante la prossima stagione. Secondo le ultime indiscrezioni dovrebbe trasmettere la partita del mercoledì sera, ma si attendono gli ultimi dettagli da perfezionare tra le due televisioni.

Seguici su Facebook per ulteriori aggiornamenti, clicca qui