Casalnuovo, la rinascita c’è e si vede!



“Una città che scrive” non è più solo una realtà casalnuovese. L’antologia ideata da Nappi si prende l’Italia intera ed è in continua espansione

NAPOLI, 15 MARZO – Una città che scrive” prosegue la sua crescita e sembrerebbe non volersi fermare. L’antologia, nata dall’idea di Giovanni Nappi, Presidente del consiglio del comune di Casalnuovo di Napoli, è pronta a spiccare il volo e a prendersi l’Italia intera, dopo aver conquistato l’intera cittadina partenopea.

Nappi ha sempre sostenuto che la voglia di rinascita del Paese dovesse avvenire anche grazie alla cultura ed è riuscito, con la concretizzazione del progetto “Una città che scrive”, a realizzare il sogno di rivalsa di un piccolo paese di provincia.

Il successo della prima edizione dell’antologia ha invogliato il Presidente e i suoi collaboratori ad ucasalnuovon impegno sempre maggiore, tant’è che l’Associazione, omonima alla raccolta, è partita alla volta di uno dei borghi marchigiani colpiti, qualche mese fa, dal terribile susseguirsi di sismi che hanno scosso il Centro Italia.

Nappi, insieme ad alcuni esponenti di “Una città che scrive”, ha fatto visita, presso lo Chalet Minonda, ad una delegazione di studenti delle scuole primarie,  provenienti da Visso e da Porto San Giorgio.

“Ci rivolgiamo agli studenti, coloro che saranno i cittadini del futuro.”

La sottoscrizione di un gemellaggio tra i due Paesi, tra Casalnuovo e le Marche, ha reso ancora una volta l’idea di una Napoli che sa unire l’Italia grazie alla sua generosità.

“Questa è l’Italia più bella, che sa farsi comunità e stringersi alle popolazioni in difficoltà”

L’affermazione con cui ha voluto stringere simbolicamente la mano a Casalnuovo, il sindaco di Porto San Giorgio Nicola Loira.

Le sorprese però non sono ancora finite!

Ebbene sì, quando si tratta di casalnuovocultura non c’è mai un limite e semmai ci fosse, bisognerebbe oltrepassarlo. Giovanni Nappi, in questo riesce sempre bene e anche per la seconda edizione dell’Antologia “Una città che scrive”, è riuscito a superarsi.

E’ stata confermata, per la data di Sabato 27 Maggio (giorno della presentazione della seconda edizione dell’Antologia), la presenza tra gli artisti, del famoso attore Giancarlo Giannini, accompagnato alla lettura di alcuni testi dal sax del grande Marco Zurzolo, già ospite di Nappi, sia alla prima edizione che alla ‘trasferta’ marchigiana.

Una città che scrive” questa volta non sarà una semplice di raccolta di testi, poesie e romanzi brevi. La seconda edizione sarà un vero e proprio Premio Letterario, a cui potranno partecipare tutti i cittadini italiani e stranieri. Ci saranno dei vincitori premiati con una ricompensa economica e con la pubblicazione all’interno della Raccolta.

Per ora Giovanni Nappi ha vinto col suo progetto di innovazione, rinascita e speranza. D’altronde con la cultura non si perde mai.

Ad maiora!

 

Leggi anche