9 Febbraio 2024

Casalnuovo, arrestati padre e figlio: hanno svaligiato una casa

Nella fuga padre e figlio hanno speronato una volante dei Carabinieri. I nomi.

simone concorsi

Denunciato tiktoker Michele Napolitano, Alessio Melillo ucciso, donna gola tagliata, Cercola pretendeva pranzo cena, Omicidio Torre Annunziata , Casalnuovo arrestati padre figlio, Pozzuoli arrestati padre figlio, Giugliano rom evaso, Irregolarità concorso pubblico, Acerra uomo bruciato vivo, Qualiano sequestrato panificio, Agropoli marito moglie morti, Caivano Alto Impatto, Frattamaggiore ladri devastano Flames, Giugliano minacce suora, Secondigliano officina abusiva, mondragone bimba abbandonata

Arrestati un padre e un figlio perché hanno svaligiato un appartamento a Casalnuovo. I due, alla vista della volante dei Carabinieri, avevano tentato la fuga speronando l’auto dei militari. Tuttavia, il loro tentativo non è andato a buon fine e intorno ai loro polsi son scattate le manette.
E’ caccia al loro complice.

Casalnuovo, arrestati padre e figlio: i nomi

Arrestati padre e figlio dopo aver svaligiato una casa a Casalnuovo. I Carabinieri della compagnia di Cisterna hanno subito individuato l’auto sulla quale viaggiavano i tre. Erano a bordo di una Fiat Bravo e quando si son resi conto di essere stati scoperti si son dati alla fuga. L’inseguimento è durato fino a Casoria. Qui l’auto si è improvvisamente fermata. I militari hanno pensato che i malviventi avessero intenzioni di arrendersi.
Parte in retromarcia e sperona con violenza l’auto dei Carabinieri. Dopodiché i tre fuggono a piedi. Gli uomini dell’Arma dei Carabinieri, nonostante fossero storditi per l’impatto, si son lanciati comunque all’inseguimento. Riescono ad acciuffare e a bloccare due di loro. Il terzo riesce a dileguarsi.

Ad essere finiti in manette sono due uomini, padre e figlio, già noti alle forze dell’ordine. Mauro Caizza, 52 anni, e Pasquale Caiazza, 30 anni, dovranno rispondere di furto in abitazione, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. Sono ora in carcere, in attesa di essere ascoltati dall’Autorità Giudiziaria competente. Continuano le indagini per identificare e rintracciare il complice fuggito.

La redazione di NapoliZon ti suggerisce di leggere anche: Terrore a Casalnuovo: stesa alle prime luci dell’alba

Se vuoi supportare il progetto editoriale ti invitiamo a mettere mi piace alla pagina Facebook di NapoliZon.