Cardarelli, evade il “rapinatore della mano”

Cardarelli

Nelle prime ore di questa mattina, il detenuto Giuseppe Merolla è evaso dall’ospedale Cardarelli di Napoli, eludendo la sorveglianza

Questa mattina il detenuto Giuseppe Merolla, di anni 30, è riuscito a scappare dall’ospedale Cardarelli, evitando la sorveglianza. Ricoverato lunedì sera nella struttura sanitaria, per gravi motivi di salute, l’uomo avrebbe approfittato delle prime ore del mattino per darsi alla fuga. Il personale, impegnato nelle normali mansioni mattutine, non si sarebbe accorto della sparizione.

Il detenuto, condannato fino al 2030 , era famoso per aver compiuto un gesto insolito al termine di una rapina. Alla fine di gennaio, dopo aver realizzato una rapina in una gioielleria di Ponticelli, l’uomo si era congedato con una stretta di mano alla vittima. Era riuscito a scappare, ma i carabinieri erano riusciti a bloccarlo poco dopo con una pistola calibro 7,65 con la matricola abrasa.

La notizia della fuga è stata diramata alle autorità locali ed è scattata immediatamente la caccia all’uomo.