29 Ottobre 2022

Calcio Napoli Spalletti: Di Lorenzo e Mario Rui super, Meret che parate

Calcio Napoli il Napoli domina il Sassuolo e centra l'ennesima vittoria in campionato, la soddisfazione di Spalletti in conferenza stampa.

Calcio Napoli

Calcio Napoli le parole di Mister Spalletti durante le conferenza stampa nel post partita di Napoli-Sassuolo che ha visto gli azzurri trionfare per 4 reti a 0 con una tripletta di Victor Osimhen e la rete di Kvara (che realizza anche due assist).

Di seguito la conferenza stampa del Calcio Napoli, a rispondere Mister Spalletti.

Questi due terzini che fanno le ali è una sua innovazione? “Sì, qui si va per forza a dover esaltare le qualità di due calciatori fortissimi. Mario Rui è un professore con la palla tra i piedi e per le scelte fa senza la palla, creando imbarazza agli avversari. Ha poi questo piede importante che quando mira la corsa del compagno la mette dove uno sta andando, non permettendo agli avversari di recuperare. Gioca dove uno sta andando, non dove uno è e questo fa la differenza. Di Lorenzo sa fare tutto, è forte di testa e di piede e come disponibilità all’interesse della squadra è quello che riesce a gestire tante situazioni, è stato fatto capitano per questo”.

Osimhen sta diventando un leader? “Mi sembra che stia facendo passi in avanti, ha molti margini perchè le sue possibilità e i suoi guizzi non sono accessibili ad un calciatore normale. Sul gol ha agganciato un pallone in area ed ha messo la palla in gol prima che intervenisse l’avversario. È stato veloce e preciso. Poi oggi non si è levato la maglia, perchè se la sarebbe voluta levare (risata da parte del tecnico ndr).

Sulla striscia di vittorie “Gli avversari ora si preparano il doppio bene contro di noi, perchè tutti ora vogliono fermare la corsa del Napoli. Non ci regalano niente”.

Oggi avete concesso tanto.

“È vero oggi abbiamo concesso troppo, in situazioni che il Sassuolo non si è guadagnato. Loro hanno qualità, possono rendere la vita difficile a tutti, ma in alcuni momenti siamo stati lenti nel far girare la palla. Tutto questo però ci ha permesso di far vedere che portiere è Meret, esce da questa gara molto più convinto delle sue qualità. Ci ha permesso di non prendere gol”.

Sul sentimento dei tifosi

“Lo stadio canta ‘Un sogno nel cuore?”. Tutti sappiamo che i nostri tifosi la cantano bene la loro canzone, dovevamo fare delle cose che permettese a loro di ricantarla con piacere. Quando si va sotto la curva è un momento bellissimo, loro ci mettono ancora di più per questo motivo e questo ci rende felici”.

Tutti ora lodano questo Napoli

I complimenti fanno piacere, ma questo ti crea difficoltà nella gestione di certi momenti. Chi ti dice che a ‘Roma puoi solo vincere’ sono quelli che ti vogliono male, perchè la Roma è una squadra forte come il Napoli. Ho visto troppi titoli come quello lì, che servono a fregarti”.

Oggi abbiamo rivisto Demme e Zanoli: si allargano le rotazioni?

“Abbiamo una rosa forte, ma Demme non potrà mai essere Anguissa come lunghezza di corsa o impatto nei contrasti. Ha altre caratteristiche, è più simile a Lobotka. Zanoli ha dei tratti simili a Di Lorenzo, però l’esperienza di Di Lorenzo è un altra cosa. Se ti trovi Salah davanti cambia il discorso. 

Come sta Kvara che è uscito con la borsa del ghiacco sulla gamba

“Kvara ha preso una botta, l’ha sentita ma voleva continuare a giocare. Per fortuna abbiamo la possibilità di sostituirlo con altri giocatori di livello”.

(Credit immagine SS Calcio Napoli)

LEGGI ANCHE IL SEGUENTE ARTICOLO: Calcio Napoli Sassuolo pagelle: azzurri inarrestabili