11 Novembre 2022

Bonus bollette 600 euro: a chi spetta?

Bonus bollette 600 euro: arriva l'incentivo del Governo atto a sostenere le spese relative alle utenze domestiche delle famiglie italiane

Bonus bollette 600 euro

Bonus bollette 600 euro – Il vecchio governo Draghi, conscio delle difficoltà delle famiglie italiane nel pagare le spese relative alle forniture di acqua, luce e gas, aveva già predisposto una misura atta ad ammortizzarne i costi.

Nello specifico, si tratta di un bonus dal valore di 600 euro, che il datore di lavoro può riconoscere al lavoratore, al fine di contribuire al pagamento delle utenze domestiche. Inoltre, se si considerata il bonus carburante del valore di 200 euro, è chiaro che questa misura può toccare una cifra pari a 800 euro. Va comunque precisato che il datore di lavoro non è in alcun modo obbligato a prender parte all’iniziativa.

Non esiste, dunque, una vera e propria procedura per la richiesta del bonus all’azienda, visto che si tratta di una libera scelta.

Cosa bisogna fare se il datore di lavoro acconsente al bonus?

Qualora l’azienda si dimostrasse interessata all’erogazione della misura, il soggetto interessato dovrà provvedere a fornire a quest’ultimo l’opportuna documentazione, atta a giustificare l’importo speso. Nello specifico il dipendente dovrà esibire:

  • numero e l’intestatario della fattura;
  • la tipologia di utenza;
  • l’importo pagato;
  • la data e le modalità di pagamento.

Se vuoi saperne di più sul bonus bollette 600 euro, ti invitiamo a consultare il seguente articolo di approfondimento (SCOPRI DI PIU‘)