1 Agosto 2022

Bonus 800 euro padri separati: ecco come funziona e chi può riceverlo

I genitori che non riusciranno a mantenere i figli potranno ricevere il bonus 800 euro per padri separati

BONUS 800 EURO PADRI SEPARATI

BONUS 800 EURO PADRI SEPARATI – “Il Bonus per i padri separati anticipato da Il Messaggero è una misura che ha avuto un lungo iter perché nella formulazione con cui la Lega l’aveva presentata era di fatto inapplicabile. Era buona in gran parte degli intenti, ma è stato necessario modificarla per renderla applicabile e equa verso tutti i figli di coppie separate. In questo modo riusciamo a erogare queste risorse necessarie ai ragazzi. Felice di aver portato a compimento questa misura firmando a luglio la proposta di decreto”. Lo dice Elena Binetti, la ministra per la Famiglia e le Pari opportunità, che ha firmato il decreto che abilita l’agevolazione.

Si tratta di un bonus, di un contributo statale, per tutti quei genitori che non riescono a sostenere le spese per il mantenimento. L’agevolazione ha la durata di un anno e può arrivare fino agli 800 euro al mese per un ammontare complessivo di 9600 euro annui.

“Il contributo spetta al genitore in stato di bisogno che deve provvedere al mantenimento proprio e dei figli minori, nonché dei figli maggiorenni portatori di handicap grave, conviventi, che non abbia ricevuto, del tutto o in parte, l’assegno di mantenimento a causa dell’inadempienza del genitore” scrivono i colleghi de Il Messaggero.

Il bonus può essere richiesto solo da chi ha un reddito che “sia inferiore o uguale a 8.174,00 euro“.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE L’ARTICOLO: Antico Vinaio, bonus 100 euro per i dipendenti: lo annuncia il proprietario