Bilancio in rosso per il Napoli, la dura ammissione di ADL

de laurentiis
FOTO: napolitoday

Aurelio De Laurentis conferma il rosso in bilancio per la società azzurra. I dati all’interno dell’articolo

Durante la conferenza stampa di ieri Aurelio De Lurentiis ha dichiarato che la società azzurra ha chiuso il bilancio in rosso negli ultimi tre anni.

E, in effetti, secondo quanto riportato dal portale Calcio e Finanza, i dati relativi all’anno 2018 confermerebbero quanto riportato dal Presidente.

Si tratterebbe però di una perdita non molto rilevante, che ammonterebbe a soli 6.3 milioni di euro.

Il calo si sarebbe avuto negli introiti derivanti dai diritti tv, dalla compravendita dei calciatori e dalle prestazioni sportive a livello europeo.

Riportiamo adesso una sintesi dei movimenti finanziari del 2018, rapportati a quelli della precedente stagione.

Il fatturato del Napoli è stato pari a 215,5 milioni di euro, contro i 308 milioni del 2017. In particolare, i ricavi da stadio hanno avuto una contrazione del 3,3% (da 19,7 a 19,0 milioni). In calo del 39% sono state le entrate da diritti tv Uefa, con i diritti tv complessivi che sono valsi 118,7 milioni di euro contro i 142,5 milioni del 2017. Dal calciomercato il Napoli ha incassato 31,9 milioni di euro di cui 30,1 dalle plusvalenze, contro i 106,7 milioni di euro (104,4 dalle plusvalenze) dell’esercizio 2017.

De Laurentiis non ha nascosto un velo di amarezza per l’atteggiamento critico dei tifosi e per la sempre più scarsa affluenza allo stadio da parte degli stessi. Tutto questo, secondo il patron azzurro, non permetterebbe al Napoli di gareggiare, sotto il profilo economico, con le altre big del campionato.

Ai microfoni il Presidente del Napoli ha annunciato anche il nuovo accordo con la regione Trentino Alto Adige e l’amministrazione di Dimaro per il ritiro pre-campionato.

Si è molto parlato anche della questione Hamisk e della sua partenza per la Cina, della quale vi stiamo svelando a poco a poco ogni retroscena.