23 Marzo 2022

Azienda alimentare abusiva a Caserta: cibo tra gli escrementi

azienda alimentare abusiva a Caserta

Azienda alimentare abusiva a Caserta: vendeva cibo scaduto conservato tra gli escrementi

AZIENDA ALIMENTARE ABUSIVA A CASERTA – A Ruviano, in provincia di Caserta, la Guardia di Finanza ha scovato un’azienda alimentare interamente abusiva. Al suo interno, i militari hanno avuto modo di appurare la vendita, clandestina, di cibo scaduto o conservato in pessime condizioni igienico-sanitarie. Sequestrate oltre 20 tonnellate di prodotti alimentari.

A condurre l’operazione i finanzieri di Piedimonte Matese, accompagnati dall’Asl di Caserta. Nel capannone, i finanzieri e gli ispettori sanitari hanno scoperto una vera e propria azienda. Al suo interno avveniva lo stoccaggio e il commercio clandestino di prodotti alimentari. Quest’ultima inoltre, disponeva di congelatori, forni essiccatori, una sega circolare per tagliare i prodotti surgelati e una betoniera per la lavorazione dei farinacei.

In seguito all’ispezione i militari delle Fiamme Gialle hanno scorto circa 20 tonnellate di prodotti alimentari quasi tutte privi delle indicazioni di tracciabilità e provenienza richieste dalla legge. Il cibo, inoltre, aveva già superato la data di scadenza, e veniva conservato tra escrementi di animale e tra insetti vari. Il titolare dell’azienda ha subito denuncia dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere per frode in commercio e violazioni alla normativa sanitaria e sulla corretta conservazione degli alimenti.

FONTE: Fanpage

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Napoli: figlio si chiude in casa con la madre e la aggredisce

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI SULLE ULTIME NOTIZIE DI CRONACA, ATTUALITÁ, SPORT, CULTURA, CALCIO NAPOLI, SPETTACOLO E TV SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK NAPOLI.ZON: CLICCA QUI E LASCIA UN MI PIACE!

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.