26 Maggio 2022

Aumento della criminalità a Napoli: le parole del Questore Giuliano

Aumento della criminalità a Napoli

Aumento della criminalità a Napoli: il Questore Alessandro Giuliano fa il punto della situazione che sta preoccupando i cittadini

Già un anno fa, con la riapertura post lockdown, era stato registrato un aumento della criminalità a Napoli.

Allora, il Questore Alessandro Giuliano aveva parlato di un “effetto Covid sulla criminalità”, rassicurando però i cittadini sul lavoro costante delle forze dell’ordine per garantire la sicurezza di tutti.

Ad oggi, 26 maggio 2022, la situazione sembra addirittura peggiorata. Negli ultimi mesi la cronaca napoletana pullula di furti, rapine, aggressioni, agguati terroristici e violenze di ogni genere che sconvolgono la quiete di privati, commercianti e turisti.

In un’intervista rilasciata al Corriere del Mezzogiorno, il Questore di Napoli ha spiegato le cause di questa prolungata e preoccupante impennata di criminalità che è ormai divenuta una problematica urgente con la quale bisogna fare i conti:

«Il lungo periodo della pandemia, caratterizzato anche da lockdown ricorrenti, ha visto la minor presenza di passanti e turisti, dunque si erano significativamente ridotti i reati predatori. Avevamo ampiamente previsto che questi sarebbero prima o poi tornati ai numeri di prima, oltretutto aggravati dalle difficoltà economiche che il Covid ha purtroppo determinato in tante persone».

Dunque, la situazione sarebbe tornata ai normali livelli pre-pandemici, ma con l’aggravante delle crisi economica che avrebbe acuito la miseria e il disagio in cui molti già versavano.

Giuliano ci tiene poi a precisare che le forze dell’ordine stanno dando il meglio di sé nella lotta alla criminalità: sono stati aumentati i controlli capillari in tutto il territorio e negli ultimi giorni sono stati effettuati numerosi arresti:

«[…]ben due martedì, mercoledì e venerdì ed ancora domenica pomeriggio e lunedì, tutti nelle ore serali e in pieno centro. Ricordo anche i molti servizi straordinari di controllo del territorio, come quello svolto lunedì a Forcella e ieri (martedì per chi legge, ndr) alla Sanità. Oggi poi (mercoledì, ndr) abbiamo presidiato i vicoli dei Quartieri spagnoli. Infine le molte misure di prevenzione che vengono irrogate, ultimi due Daspo proprio con riferimento alla vicenda di Marechiaro che lei ricordava».

Inoltre, il Questore ha rinnovato ai cittadini l’invito a denunciare – anche per mezzo dell’app “youpol” –  perché le denunce sono strumenti fondamentali per intervenire tempestivamente sia nell’attività di prevenzione sia nello svolgimento delle indagini.

E ancora, Giuliano ha sottolineato l’importanza del sistema di videosorveglianza che andrebbe implementato nelle zone scoperte. A tal proposito, si sarebbero già tenuti degli incontri tecnici in Prefettura.

Il Questore Alessandro Giuliano ha promesso che, insieme ai colleghi delle altre forze di polizia, provvederà a un impegno ulteriore per garantire la sicurezza di tutti nella Città Metropolitana di Napoli.

Potrebbe interessarti leggere anche: Rapina a una ragazza a Napoli: le puntano una pistola

Se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie di Cronaca, Attualità, Politica, Sport, Sanità, Università, Cultura, Eventi e Spettacolo seguici sulla nostra pagina Facebook Napoli Zon e lascia un like : CLICCA QUI 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.