Arzano, riconsegnato alla città un bene confiscato alla camorra

arzano

Sarà il simbolo della lotta alla camorra lo stabile riconsegnato alla città dal Sindaco di Arzano

NAPOLI, 9 GENNAIO – Ritornerà alla cittadinanza di Arzano l’immobile sito in Via Pecchia, e sarà il simbolo del cambiamento contro la camorra.

E’ quanto confermato dal comunicato stampa pubblicato dal comune arzanese in merito alla consegna del suddetto stabile all’associazione ‘Donna Matilde Serao’.

UNO DEI BENI CONFISCATI ALLA CAMORRA VERRA’ RICONSEGNATO ALLA CITTA’
Il 10 gennaio alle ore 11.00 il sindaco Fiorella Esposito e l’assessore Giuseppina Piglia, consegneranno le chiavi dello stabile di Via Pecchia 1 alla presidente sig.ra Annamaria Leonetti dell’associazione “Donna Matilde Serao”.

Dopo un lavoro inteso fatto di ascolto del territorio e di sinergia con le migliori forze dell’associazionismo, un altro immobile confiscato alla camorra viene consegnato alla fruizione pubblica.
Lì dove erano presenti forze criminali organizzate, ci sarà un luogo di aggregazione sociale volto alla sensibilizzazione sulla cultura di genere.

L’assessore con delega ai beni confiscati, Dott.ssa Giuseppina Piglia, dichiara : ”Non verrà mai meno il sostegno e l’attenzione dei questa amministrazione comunale ad associazioni come quella di ”Donna Matilde Serao” che perseguono obiettivi importanti e quanto mai attuali. Lo stabile di Via Pecchia diventerà e rappresenterà quindi il simbolo del cambiamento possibile per la città di Arzano.”