Arte: scontro tra il Museo di Capodimonte e il Pio Monte per una tela di Caravaggio



Arte
Fonte foto: Road TV

Arte: scoppia una nuova polemica dovuta allo spostamento provvisorio di una tela di Caravaggio dal Pio Monte al Museo di Capodimonte

Arte- Una tela del grande pittore italiano Michelangelo Merisi detto “Caravaggio” è al centro di una nuova polemica tra il Museo di Capodimonte e il Pio Monte.

Il primo a occuparsi della “questione Caravaggio” è il quotidiano La Repubblica.

Infatti, il Museo di Capodimonte aveva organizzato un percorso artistico-culturale sulle opere di Caravaggio dipinte durante il suo soggiorno partenopeo previsto per il prossimo mese.

Tra le opere napoletane del celebre artista, molte sono esposte in altri musei o istituti, tra cui il Pio Monte.

Stando ai nostri colleghi di Repubblica, la direzione del Pio Monte si è rifiutata di “prestare” una tela, poichè si tratta del celebre dipinto le Sette Opere di Misericordia.

«Dovrei dire che sono senza parole, per il blocco che la burocrazia ministeriale del Mibac ha decreato contro il trasferimento del dipinto Sette Opere di Misericordia del Caravaggio: dal Pio Monte al museo di Capodimonte. Ma, purtroppo, tre paroline le ho: piccole oligarchie nefaste».

Questo è il commento di Giuliano Volpi, professore universitario nonchè direttore del SAMI, arrabbiato del “no” per il prestito.

Secondo il suo punto di vista, in Italia, in particolare a Napoli, si ha una visione “chiusa e retriva della gestione del patrimonio artistico e culturale”. La colpa, secondo Volpi, è di questi piccoli e nuovi “Torquemada” ( riferimento scherzoso al celebre inquisitore spagnolo) che aspirerebbero a diventare i nuovi paladini della purezza artistica.

Leggi anche