Anziana donna torturata e maltrattata dalla badante



anziana

Dramma a Napoli, un’anziana viene torturata e maltrattata dalla badante. Il GIP di Napoli ne dispone l’arresto immediato

Napoli, dramma tra le mura domestiche: un’anziana donna, di Scampia, era vittima di continue torture e maltrattamenti da parte della propria badante.

Disposta dal GIP del Tribunale di Napoli, Egle Pilla, la custodia cautelare in carcere per la donna accusata del reato di tortura.

L’anziana da tempo era vittima di queste continue torture ma non era nella condizione di poter sporgere denuncia a causa del suo stato di salute invalidante.

Il primo ad accorgersi di quanto stava accadendo è stato il figlio che, insospettito, aveva fatto installare un sistema di videosorveglianza.

Dalle telecamere, che la badante aveva anche cercato di manomettere, si vede chiaramente tutta le violenze inflitte alla signora.

Il figlio, appena ha avuto la conferma ai suoi sospetti, ha subito provveduto a licenziare la badante e a denunciare il tutto alle forze dell’ordine.

La polizia è riuscita a risalire alla donna utilizzando un escamotage: uno degli agenti si è rivolto al centro servizi cui la donna si appoggiava fingendo di necessitare di assistenza domiciliare per un suo congiunto.

In questo modo è riuscito a risalire alla badante in questione e all’indirizzo dove viveva.

La donna viene così raggiunta dagli agenti della polizia che la dichiarano in stato di arresto, accompagnandola poi al carcere di Pozzuoli.

 

 

 

 

Leggi anche