Accoltellato sedicenne a Napoli a causa di una lite

chiaia

Sedicenne accoltellato a Napoli per futili motivi. Dopo una lite con un suo coetaneo, questo prima lo ferisce con una bottiglia e poi lo accoltella

Sempre più frequenti sono le liti tra giovani ragazzi che sembrano riuscire a discutere per qualsiasi cosa: “Mi hai spinto, adesso te la vedi con me!”, “Perché continui a guardare la mia ragazza?” ,”Se mi guardi ancora sarà l’ultima cosa che i tuoi occhi vedranno!”. Queste sono solo alcune delle frasi che scatenano la scintilla fra i più giovani, quasi come se litigare, specialmente fra minorenni o persone molto giovani, fosse diventato di moda.

Questa volta, vittima di uno di questi episodi di violenza scatenata per motivi assolutamente superficiali è un giovane ragazzo di sedici anni. Il giovane si trovava con i suoi amici nei pressi di una paninoteca in piazza Salvo d’Acquisto quando l’episodio di violenza è accaduto. Dopo un po’, il sedicenne inizia a discutere per futili motivi con un altro ragazzo della zona, altrettanto giovane. La lite tra i due poi è degenerata nel momento in cui l’aggressore del sedicenne ha deciso di ferirlo prima alla testa con una bottiglia di vetro e poi, evidentemente non contento del risultato ottenuto, di pugnalarlo con un coltellino alla gamba destra. 

Nessuna reazione da parte della vittima la quale, dopo l’aggressione avvenuta poco dopo mezzanotte, ha deciso di allontanarsi insieme ai suoi amici e i far perdere le sue tracce. Il sedicenne poi, recatosi in ospedale per i danni subiti, è stato subito medicato dagli infermieri di turno e visitato dai medici. La prognosi è di 10 giorni per trauma cranico e ferita lacero-contusa alla gamba destra.

Sull’accaduto sta ancora indagando la polizia.