46enne morto a Napoli, l’ASL: “Non è Meningite”



Meningite
Psicosi Meningite

Pochi minuti fa l’ASL Napoli 1 Centro ha rilasciato una nota sul caso meningite rilevato ieri a Napoli. Il 46enne morto ieri è deceduto per motivi cardiaci.

Non è morto per la meningite il 46enne deceduto ieri sera a Napoli.

Meningite
Meningite, sintomi

Lo rende noto la Asl Napoli 1 Centro con una nota pubblicata pochi minuti fa.

La Asl Napoli 1 Centro – si legge nel comunicato – dopo aver svolto accertamenti presso il medico curante che ha certificato la morte del paziente per fibrillazione ventricolare in soggetto già cardiopatico nonché presso il 118 che ha certificato il decesso, comunica che l’accadimento del 29/12/2016 alle 21 non può essere collegato a decesso per malattia infettiva da meningococco“.

Restano comunque gravi le condizioni della donna peruviana ricoverata a Chiavari.

La donna si trova in rianimazione all’ospedale San Martino di Genova per una meningite da meningococco.

La situazione clinica rimane tuttavia stabile e la profilassi nei confronti delle persone venute a contatto con la donna è stata completata. Ora i medici sono in attesa del risultato degli esami di laboratorio dove i tecnici cercano di isolare il ceppo.

Intanto, restano preoccupanti i casi del bambino non vaccinato morto a Firenze, e quello di mercoledì, riguardante un 18enne morto a Castellammare di Stabia.

Il piccolo, infatti, era infettato da meningococco di tipo “C”.

Questi era giunto all’ospedale pediatrico fiorentino nella tarda serata di mercoledì a bordo di un’ambulanza dalla Lucchesia. Le sue condizioni, al momento dell’arrivo, erano già disperate.

Diagnosi di meningite confermata, invece, per 18enne di Agerola, giunto in gravi condizioni all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia (Napoli).

Quest’ultima è stata confermata dagli esami effettuati dal nosocomio stabiese in collaborazione con l’ospedale Cotugno di Napoli.

Entrambe le strutture hanno accertato la positività per ‘neisseria meningitidis‘.

Leggi anche