8 Settembre 2022

Westley, Servillo e Patassini omaggiano De André nei Cortili della Reggia di Caserta

Un'Estate da Re, la musica continua ad affascinare il pubblico con una proposta che fa "Sognare"

Reggia di Caserta

Alla Reggia di Caserta la rassegna musicale “Un’Estate da Re” continua a proporre concerti serali molto interessanti. La proposta di questa settimana è un omaggio ad un famoso e popolare cantautore italiano dal titolo “Fabrizio De André Sinfonico: Sogno n. 1 e oltre“.

Un progetto scritto e diretto dal compositore inglese Geoff Westley, con la partecipazione di Peppe Servillo e Ilaria Pilar Patassini che interpreteranno le sue più belle canzoni in chiave sinfonica, sulle note dell’Orchestra Filarmonica del Teatro Verdi di Salerno e del Coro del Teatro dell’Opera di Salerno, giovedì 8 settembre alle ore 21,00.

Alla Reggia di Caserta sarà eseguito un progetto che nasce nel settembre del 2011, quando Geoff Westley, frequentatore della musica italiana sin dai tempi di Lucio Battisti (Una donna per amico e Una giornata uggiosa) rilegge Fabrizio De André in maestosa chiave orchestrale con l’imprimatur di Dori Ghezzi e della sua etichetta Nuvole Production. Il risultato è Sogno n. 1, incontro inedito tra la voce inconfondibile del cantautore (ricavata dalle matrici originali) e i suoni della London Symphony Orchestra, registrati presso gli AIR Studios di George Martin e gli Abbey Road. All’album partecipano anche Franco Battiato e Vinicio Capossela. Battiato duetta virtualmente con De André nella rilettura di Anime Salve, mentre la voce di Capossela si inserisce con estrema efficacia nell’atmosfera un po’ circense di questa nuova versione di Valzer per un Amore. Westley, compositore, produttore e arrangiatore, ha avuto carta bianca. 

«Non appena Sogno n. 1 fu ultimato e distribuito – afferma Westley – sentii il desiderio di farne un concerto live. Ma 50 minuti di musica erano insufficienti e così, nel tempo, ho scritto nuovi arrangiamenti su altre canzoni per dare corpo a un progetto completo che potesse essere rappresentato dal vivo

Ad interpretare brani celebri di De André come Ho visto Nina volareHotel Supramonte La canzone dell’amore perduto – riarrangiati in maestosa chiave orchestrale dal Maestro Westley – saranno Peppe Servillo, solista degli Avion Travel, e Ilaria Pilar Patassini. All’interno dei magici cortili della Reggia di Caserta le loro voci e le loro intense interpretazioni renderanno queste versioni dei brani di FdA doppiamente preziose, dando vita a una straordinaria ricchezza espressiva che ogni testo di De André richiede e ispira.

UN’ESTATE DA RE

REGGIA DI CASERTA

8 settembre 2022 ore 21,00

Info su: www.unestatedare.it

ufficio stampa Scabec S.p.A.


GEOFF WESTLEY, direttore d’orchestra

Pianista, compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra inglese. Un gigante della musica che ha collaborato con artisti eccezionali tra cui Andrew Lloyd Webber, Vangelis, Gerry Goldsmmith, Hans Zimmer, Marvin Hamlish, Henry Mancini, Peter Gabriel e tanti altri. È stato direttore musicale dei Bee Gees per sette anni e ha condotto una lunga collaborazione con artisti italiani di grande successo come Lucio Battisti, Claudio Baglioni, Riccardo Cocciante, Mango, Renato Zero, Laura Pausini, Gianni Bella, Lucio Dalla, Fabrizio De André, Fiorella Mannoia, Fabio Concato, Anna Oxa. Ha arrangiato e condotto Eros Ramazzotti al Sanremo Festival del 2016. È stato direttore musicale dei Festival di Sanremo 2018 e 2019 condotti da Claudio Baglioni, curando l’arrangiamento e la direzione d’orchestra. Ha prodotto, arrangiato e collaborato anche con artisti latini, tra i quali Antonio Banderas. Ha lavorato come arrangiatore e direttore d’orchestra con diverse formazioni come London Symphony Orchestra, Royal Philarmonic Orchestra, Teatro Regio di Parma, Orchestra del Teatro Bellini di Catania e altre. Ha inoltre composto musica classica contemporanea e canzoni classiche, ma anche diverse opere per pianoforte solo. Lo vedremo questa volta interprete di “Sogno n. 1 e oltre” alla Reggia di Caserta.


PEPPE SERVILLO

Debutta nella musica con gli Avion Travel nel 1980. La sua storia coincide in gran parte con quella del suo gruppo che, in circa trent’anni di lavoro, ha pubblicato numerosi album (tra cui Danson, Privé e Metropoli-Canzoni di Paolo Conte) conquistando importanti riconoscimenti. Nel 2000 con gli Avion Travel vince al Festival di Sanremo con il brano Sentimento. Nel 2003, la collaborazione artistica con Javier Girotto e Natalio Mangalavite si concreta nella realizzazione di tre album; la collaborazione con i Solis String Quartet dà vita agli album Spassiunatamente e Presentimento. Ha partecipato in qualità di attore ai film Tipota e Lascia perdere Johnny di Fabrizio Bentivoglio, La felicità non costa niente di Mimmo Calopresti, Quijote di Mimmo Paladino, Passione di John Turturro, Song ‘e Napule dei Manetti Bros, solo per citarne alcuni. Ha collaborato con Lina Wertmuller nel film per la televisione Mannaggia alla miseria e come attore in teatro agli spettacoli Sconcerto La parola canta col fratello Toni. Ha vinto il premio “Le maschere del teatro italiano” come migliore attore non protagonista per la commedia Le voci di dentro di Eduardo De Filippo. È stato voce recitante dell’Histoire du soldat di Igor Stravinsky e dell’opera musicale “Experimentum Mundi” di Giorgio Battistelli. È stato inoltre protagonista del Borghese gentiluomo di Molière, accompagnato dall’Ensemble Berlin, e ha interpretato Peachum nell’Opera da tre soldi di Bertolt Brecht. Nel 2021 ha debuttato al Teatro No’hma di Milano con lo spettacolo Favole al telefono, tratto dall’omonimo libro di Gianni Rodari con musiche e arrangiamenti di Geoff Westley. Lo vedremo questa volta interprete di “Sogno n. 1 e oltre” alla Reggia di Caserta.


ILARIA PILAR PATASSINI

Nata a Roma, ha all’attivo quattro album: Luna in Ariete, 2019; L’amore è dove vivo, 2015; Sartoria Italiana Fuori Catalogo, 2011; Femminile Singolare, 2007. Hanno scritto per lei e con lei: Bungaro, Joe Barbieri, Mauro Ermanno Giovanardi, Pacifico, Sandro Luporini, lo scrittore Fabio Stassi. Diplomata in Conservatorio in Canto e Repertori Vocali da Camera, il suo percorso si intreccia con il jazz, la world music, il folk, la canzone d’autore, la musica colta e classica, il teatro e la parola. Ha collaborato tra gli altri con Don Byron, Gianluigi Trovesi, Enzo Favata, Peppe Servillo, Neri Marcorè, Jean-Louis Matinier, Dino e Franco Piana, Tosca, Tim Ries (Rolling Stones), Daniele di Bonaventura, Alessandro Sortino, Antonio Iovane, Manuela Kustermann, Vinicio Marchioni. Dal 2014 è voce solista dell’ensemble The Sicilian Jazz Project. È la voce solista femminile dei progetti dell’arrangiatore e direttore d’orchestra britannico Geoff Westley De André Sinfonico e Friends in Argentina. Da sempre innamorata della radio, collabora in qualità di autrice, speaker e cantante con la Rete2 della Radio Svizzera Italiana (RSI). Dal 2005 al 2010 è stata finalista e vincitrice di concorsi musicali Musicultura, Premio Tenco, Premio Lunezia, Premio Bindi, Premio Bianca d’Aponte, Pjesma Mediterana, Premio L’Artista che non c’era. Dal 2015 è docente d’Interpretazione della Canzone d’autore italiana e internazionale presso l’Accademia di Alta formazione Officina Pasolini a Roma. La vedremo questa volta interprete di “Sogno n. 1 e oltre” alla Reggia di Caserta.

UN’ESTATE DA RE – REGGIA DI CASERTA

potrebbe piacerti anche: Festival dell’Oriente 2022 a Napoli dopo due anni