Vincenzo Vavuso, mostra S-Cultura a Napoli

Sarà inaugurata sabato 2 aprile 2016, alle ore 17.30, presso le sale espositive delle Carceri in Castel Dell’Ovo a Napoli, la mostra personale dell’artista Vincenzo Vavuso dal titolo “S-Cultura – Materia viva per un processo al degrado”

All’inaugurazione porteranno il saluto istituzionale: il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris; l’Assessore alla Cultura del Comune di Napoli, Nino Daniele; il Vicepresidente del Consiglio Comunale di Napoli, Fulvio Frezza; il Presidente dell’Associazione Culturale Salerno Attiva “Activa Civitas”, Michele Caprio.

I relatori della presentazione saranno la dott.ssa Anna Macrini, storico dell’Arte, e il prof. Franco Bruno Vitolo.

Moderatrice dell’incontro sarà la dottoressa Patrizia Margarita.

Vincenzo Vavuso, mostra S-Cultura a NapoliLa mostra prevede l’esposizione di opere, tra sculture, pittosculture e cromostrutture, formate in tecnica mista, realizzate nel periodo 2013 – 2016 e facenti riferimento alle serie:

  1. a) Rabbia e silenzio: opere di ispirazione realistico – concettuale, formate da libri e pagine di libro bruciate, tagliate, segate, compresse da oggetti come scarponi, trapani, taglieri e sim. o collocate su radici e rami inariditi, a denuncia del degrado attuale dell’Arte e della Cultura, schiacciate da Ignoranza, Indifferenza, Conformismo e Consumismo;
  1. b) L’oro de La città: sculture e cromostrutture, formate in tecnica mista con pagine, frammenti e copie intere del quotidiano “la Città”, artisticamente modellate e solidamente cristallizzate, a riprendere il discorso di Rabbia e Silenzio, ma con maggiore richiamo alla lettura ed al valore del giornale e dalle loro potenzialità di rigenerazione culturale;
  1. c) Spider Art: pagine di libro bruciacchiate immerse in ragnatele materiche, gran parte delle quali sono senza supporto e senza base.

Come si può notare, sono tematiche forti espresse con uno stile personale e molto comunicativo. Qualità che hanno fatto meritare all’artista l’attenzione di critici internazionali, come Philippe Daverio, e di quotidiani e riviste prestigiose, come L’Espresso e La Repubblica.

Qualità che gli hanno permesso di produrre numerose ed apprezzate mostre, oltre che a Salerno e Provincia e Regione Campania (come, ad esempio, Mediateca Marte di Cava de’ Tirreni, Grand Hotel Tenuta Lupò di Paestum, Galleria Controsegno di Pozzuoli) anche nel resto d’Italia e all’estero, in sedi prestigiose come Londra (Trispace Gallery), Roma (Galleria Rosso Cinabro), Dubai (Hotel Hilton), Tokyo (Chiyoda Art Center), Venezia (Officina delle zattere), Torino (Galleria 20) e Firenze (La Pergola Arte).

La mostra resterà aperta: lunedì al sabato dalle ore 10.00 alle ore 13.00; domenica e festivi: dalle ore 10.00 alle ore 13.00

A cura di Fabio Troisi