Ucciso un giovane in via Gasparini, ancora sangue

Aggredisca minore egiziano Casandrino

Ucciso il ventisettenne Emanuele Esposito e ferito un passante per un agguato avvenuto nella notte tra venerdì e sabato

Ancora sangue tra le vie del centro di Napoli, ancora una giovane vittima in quello che sembra essere a tutti gli effetti un nuovo regolamento di conti di stampo camorristico. L’agguato della scorsa notte in via Gasparini (a pochi passi dal Teatro San Ferdinando), vede come vittima, Emanuele Esposito di anni 27, pregiudicato per reati contro il patrimonio.

ucciso
Raid in via Gasparini (foto Askanews)

Secondo una prima ricostruzione formulata dalla Polizia, la vittima era a bordo del suo scooter quando è scattato il raid: Esposito è stato raggiunto e ucciso da ben sei colpi d’ arma da fuoco. Nella sparatoria è stato ferito un passante, F.S., incensurato: trasportato d’ urgenza all’ Ospedale Loreto Mare, non corre pericolo di vita. L’ episodio è l’ ennesimo regolamento di conti tra i gruppi armati del Centro di Napoli, le vittime e i killer sempre più giovani sempre meno esperte, la camorra sta cambiando in maniera drammatica, volto e generazione.

Sull’ accaduto è intervenuto il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris che ha richiesto l’ intervento del Prefetto e dello Stato centrale, attraverso una maggiore presenza della forze dell’ ordine sul territorio:  “quanto accaduto è grave. Ho detto al Prefetto che è necessario mettere in campo ogni iniziativa per chiedere al Governo, nella sua piena responsabilità, la massima presenza possibile di forze dell’ordine mai come in questo periodo è vivissimo di turisti, di napoletani e di iniziative. Napoli sta vivendo una stagione turistica straordinaria c’è bisogno di un impegno particolarmente elevato”.