Turismo, è ancora boom a Napoli

turismo

Durante la Settimana Santa la città di Napoli è stata la protagonista del turismo. Il Sindaco de Magistris ha commentato con gioia le immagini che ritraevano le strade del centro stracolme di turisti

Turismo, Napoli è un fiume in piena. Lo dimostra il flusso ininterrotto di turisti che ha affollato le strade della città da Natale fino alle festività Pasquali.

Per il lunedì in albis Napoli è stata una delle mete preferite del turismo internazionale. Complici forse i recenti timori di attacchi terroristici nelle altre capitali europee, sempre più persone hanno scelto di trascorrere il breve ponte di Pasqua 2016 a Napoli.  Il 60% di camere prenotate per lunedì di Pasquetta; sabato e domenica otto camere d’albergo su 10 erano occupate da visitatori. Sono questi i numeri, da capogiro, che oggi, terminate ufficialmente le feste, riempiono di orgoglio cittadini e istituzioni. Perché un risultato del genere non nasce per caso, ma è frutto di un lavoro attento, durato anni, volto a valorizzare le bellezze cittadine e, forse, a cambiare la mentalità dei napoletani.
Sembra esserci proprio questo pensiero nell’esternazione del Sindaco di Napoli Luigi de Magistris che, risultati alla mano, ha commentato emozionato i dati sul turismo:

Un’onda umana avvolgente, senza fine. Mi sono immerso, mescolato, confuso tra la gente. Ho visto persone serene, sorridenti, finanche felici. Che sta accadendo a Napoli. L’umanità e’ preoccupata, e’ in pericolo. Ognuno ha numerosi problemi. Anche in città le ferite sono tante. I guai molti. Ma qui a Napoli forse si sta provando a sovvertire l’ordine dei fattori della vita. E la vita è innanzitutto un dono. A Napoli al dono più grande, senza prezzo, si prova a non rispondere più con il denaro, ma in primo luogo con l’amore. Ecco forse si sta costruendo un nuovo benessere; sta nascendo la civiltà dell’amore. L’umanità prima di tutto. Il cuore grande che dona prima di ricevere. Le persone prima del denaro. Lo sguardo negli occhi, prima di girarsi senza pensare dall’altra parte. Qui a Napoli stiamo provando a tornare alle origini della vita. Essere prima ancora che Avere. Ed il dono più grande stiamo provando a non dimenticarlo mai anche quando tutto sembra scorrere in un fiume apparentemente inarrestabile di vacuità. Immergetevi tra le persone, tutte uguali e diverse, tutti abitanti dello stesso mondo. Un abbraccio, una carezza, una tenerezza. Accorciamo le distanze, ci accorgeremo che i corpi trasmettono energie. Siamo tutti passeggeri di un viaggio donato, che materialmente avrà fine, ma rimarrà in eterno la quantità e la qualità di amore che avremmo lasciato. Non consumiamolo il dono, amiamolo in profondità.
Napoli nel cuore, sempre, senza limiti, senza fine

È quanto si legge sulla pagina Facebook di Luigi de Magistris che ha condiviso, inorgoglito, le immagini di una Napoli trasbordante di persone.