Truffe online: scovato a Secondigliano il “quartier generale”



Truffe online
Materiale sequestrato. Foto del portale online della questura di Napoli.

Gli agenti del Commissariato di Secondigliano hanno scovato una centrale dedicata all’elaborazione di truffe online attraverso assicurazioni false. Denunciato un 31enne napoletano

Complimenti, hai vinto un Iphone 11, clicca qui per ritirare il tuo premio“. Oppure, “la pillola che ti farà perdere 25 kg in una settimana che i dietologi vogliono nasconderti“. Sono queste alcune frasi che spesso incontriamo sul web all’interno di banner pubblicitari di dubbia natura. Si tratta, ovviamente, di truffe escogitate per stuzzicare gli istinti e i bisogni delle persone sfruttando la bassa alfabetizzazione digitale di chi non è avvezzo all’uso della tecnologia. E proprio a Secondigliano gli agenti del Commissariato hanno scovato un “quartier generale” dedicato alla costruzione di truffe online attraverso la promozione di assicurazioni false.

L’attività investigativa ha portato ad un appartamento sito in via Bolvito che all’esterno presentava tutte le imposte chiuse oltre a numerosi cavi elettrici visibili all’esterno dei balconi. Inoltre, gli agenti hanno notato alcune microcamere abilmente occultate. I poliziotti hanno trovato un uomo, un napoletano di 31 anni, in possesso di vari dispositivi tecnologici tra computer e smartphone, ma soprattutto di numerose carte di credito e sim telefoniche. L’appartamento era dotato di un sistema di video-sorveglianza collegato ad un terminale con le immagini provenienti dalla strada.

L’uomo è stato denunciato per truffa e tutto il materiale posto sotto sequestro.

Leggi anche: CAMORRISTI SCARCERATI: FUOCHI D’ARTIFICIO E CANTANTI NEO-MELODICI

Seguici su Facebook. Clicca qui.

 

Leggi anche