Truffa del Coronavirus: documento falso per ottenere il bonus di 600 euro

truffa

Incolla la sua foto su un documento falso e mette in atto una vera e propria “truffa da Coronavirus”. Il motivo? Cercava di ottenere dall’Inps il bonus da 600 euro

FRATTAMAGGIORE, 27 MAGGIO – Cercava di ottenere l’indennità per lavoratori autonomi, prevista dai decreti emanati durante l’emergenza Covid-19, e per farlo si inventa una vera e propria “truffa del Coronavirus”.

A Frattamaggiore, un 40enne incensurato di origini pakistane, per ottenere il bonus da 600 euro, ha falsificato una carta di identità e la tessera sanitaria. L’uomo si è recato in ufficio postale esibendo i documenti, sui quali aveva incollato la sua foto.

La dipendente dell’ufficio postale che stava per accogliere la domanda di sussidio del 40enne, insospettita, ha temporeggiato. Tempestivamente, la donna ha allertato i Carabinieri della stazione di Frattamaggiore.

I militari, giunti sul posto, hanno immediatamente sequestrato i documenti contraffatti all’uomo. Quest’ultimo, inoltre, dovrà rispondere di tentata truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e falsità materiale commessa dal privato.

Leggi anche: Terra dei Fuochi: sequestrate aree abusive con cumuli di rifiuti – FOTO

Non perdere nessuna notizia, seguici sulla nostra pagina Facebook NAPOLI.ZON: ogni giorno articoli di cronaca, attualità, politica, eventi, SSC Napoli e tutti gli aggiornamenti sulla situazione Coronavirus. CLICCA QUI.