Torre Annunziata, la GdF scopre sistema di corruzione

torre annunziata

Scoperta una fitta rete di corruzione a Torre Annunziata. Misure cautelari per avvocati, giudici di pace e medici

NAPOLI, TORRE ANNUNZIATA, 27 SETTEMBRE –  La Guardia di Finanza di Torre Annunziata, questa mattina, ha eseguito un’ordinanza applicativa di misure cautelari personali, nei confronti di 22 persone accusate di essere coinvolte in un sistema di condotte corruttive.

Secondo quanto si apprende dal comunicato dei militari, è stato smascherato un vero e proprio sistema di corruzione in atti giudiziari.

L’ordinanza emessa dal giudice per le indagini preliminari presso il tribunale di Roma, vede coinvolti diversi professionisti: avvocati e consulenti tecnici, giudici di pace, medici e due carabinieri.

L’accusa si riferisce a ‘contenziosi civili riguardanti sinistri stradali, in talune circostanze caratterizzati da profili di falsità‘, quindi falsi incidenti che prevedevano la corruzione dei magistrati onorari, i quali emettevano sentenze favorevole dopo lauto compenso.

Al momento, sono in corso le perquisizioni di rito presso i locali appartenenti agli indagati.