Lun - 29 Novembre 2021
HomeAttualitàSuper Green Pass, Draghi: "Vogliamo avere a scuola i ragazzi contenti"

Super Green Pass, Draghi: “Vogliamo avere a scuola i ragazzi contenti”

Covid-19

Italia
186,443
Totale casi Attivi
Updated on 29 November 2021 3:52

Super Green Pass, il premier Draghi: “Basta rischi. Vogliamo avere a scuola i ragazzi contenti”. Le novità sulla scelta di governo

Il presidente del Consiglio Mario Draghi, dopo la riunione cabina di regia di ieri, ha discusso sulle nuove misure anti Covid. A seguito di un confronto tra governo e regioni, il Consiglio dei ministri ha approvato le nuove norme che scatteranno dal prossimo 6 dicembre. Obbligo vaccinale e terza dose, estensione dell’obbligo del vaccino a nuove categorie, istituzione del Super Green Pass, rafforzamento dei controlli e campagne promozionali sulla vaccinazione: queste le novità previste nel decreto legge che detta “misure urgenti” per evitare la diffusione della pandemia nel Paese.

Super Green Pass, cosa cambia?

Il Super Green sarà in vigore già dalla fascia bianca in tutto il territorio nazionale, anche in fascia gialla e arancione. Non è abolito, dunque, il sistema dei colori delle regioni. La novità del “nuovo” certificato verde scatterà dalla zona bianca e sarà rilasciato solo ai vaccinati e ai guariti. Ecco cosa cambierà dal prossimo 6 dicembre:

  • La mascherina all’aperto non sarà obbligatoria in zona bianca, ma dovrà essere indossata in fascia gialla, arancione e rossa. In caso di assembramenti è necessaria, al di là della zona;
  • Le discoteche restano aperte, ma con capienze ridotte (75% all’aperto e 50% al chiuso). Cinema e teatri manterranno anche in zona gialla la capienza del 100%;
  • Le chiusure saranno rivolte solo ai non vaccinati: con l’introduzione del Super Green pass solo chi è immunizzato o è guarito dal virus potrà accedere alle attività e agli eventi;
  • Il cittadino non vaccinato potrà continuare ad andare al lavoro con la certificazione verde sottoponendosi a test molecolare o antigenico;
  • Per le persone non vaccinate verrà richiesto il test anche per il trasporto pubblico locale e sui regionali;
  • Negli alberghi e nelle strutture ricettive sarà richiesto il certificato ‘semplice’, che servirà anche negli spogliatoi per le attività sportive.

Draghi: “Niente rischi, conserviamo la normalità”

La decisione sul Green Pass Super serve a salvare le festività natalizie, limitare i contagi ed evitare che l’economia vada ancora una volta in crisi. “Vogliamo conservare la normalità. Non vogliamo rischi. Vogliamo continuare a essere aperti, andare in giro a divertirsi, acquistare, combattere la povertà, avere i ragazzi a scuola, contenti”, queste le parole di Mario Draghi.

Bisogna prevenire e spingere con la campagna vaccinale. Draghi ha dichiarato anche di aver già fatto la terza dose e che lo scopo delle misure del governo non si devono sottovalutare. Il premier, inoltre, ha specificato che chi non si vaccina non deve essere “criminalizzato”, bensì “convinto”. Le sue parole: “Se questa inziativa ha successo, se l’economia va avanti, sarà il migliore modo di conciliare persone con convinzioni diverse. L’auspicio è che i non vaccinati possano tornare a essere parte della società con tutti noi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO: “CORONAVIRUS CAMPANIA, IL BOLLETTINO DEL 24 NOVEMBRE

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON OGNI NOTIZIA DI CRONACA, ATTUALITÀ, POLITICA, UNIVERSITÀ, SPORT, NAPOLI FEMMINILE, CULTURA, EVENTI, MANIFESTAZIONI E TANTO ALTRO: CLICCA QUI

Latest Posts

ULTIME NOTIZIE