Stalker Giorgia Meloni: preso e condannato a due anni

stalker giorgia meloni
fonte: cronachedi.it

Lo stalker di Giorgia Meloni, campano, è stato preso e condannato a due anni di carcere. La insultava sui social

Condannato a due anni Raffaele Nugnes, stalker campano di Giorgia Meloni. I giudici, al tribunale di Roma, hanno riconosciuto nei confronti dell’imputato la colpa di stalking.

Insultava la leader di Fratelli d’Italia pesantemente sui social. Su Facebook scriveva lunghi post con minacce pesanti e ingiurie, sostenendo che sua figlia era sua. Nugnes, originario della provincia di Caserta, al momento si trova agli arresti domiciliari.

Gli è stato imposto, inoltre, il divieto di ritorno nella capitale per due anni. L’anno scorso, si recò lì appositamente per scoprire la residenza della parlamentare. La Meloni aveva raccontato ai giudici di essere molto impaurita per la situazione.

«Ho paura per me e per la mia bambina che ha appena tre anni» – ha raccontato – «Sono spesso fuori casa e leggere quelle cose mi ha gettato nella paura. Non dormo più la notte. Lui diceva che gliel’ho strappata, che la bambina era sua, che prima o poi sarebbe venuto a riprendersela a Roma».  Meloni affermò, inoltre, di non avere mai «visto né conosciuto» Nugnes.

La perizia psichiatrica disposta dal tribunale, ha stabilito che l’imputato è un soggetto pericoloso socialmente e per il quale l’accoglienza presso una Residenza per l’esecuzione delle misure di sicurezza appare l’unica strada per garantire la sicurezza. (Come scrive La voce della nazione).