Squalifica Koulibaly, anche il calciatore davanti al giudice



squalifica Koulibaly

«La vicenda di Koulibaly è fuori dall’ordinario, ecco perché ci sarà anche il giocatore davanti al giudice.» spiega Grassani, prima dell’udienza in cui la squadra partenopea chiederà una riduzione dei giorni di squalifica del calciatore a seguito dell’espulsione durante la partita Inter-Napoli.

«Koulibaly vuole spiegare a parole sue come si è sentito durante tutta la partita e perché ha reagito in quel modo», sottolinea sempre l’avvocato Grassani.

Il difensore avrà, dunque, modo di essere ascoltato e la sua testimonianza potrà probabilmente risparmiargli una giornata di squalifica. La speranza del SSC Napoli è che il calciatore possa tornare in campo nella partita contro la Lazio.

«Insistiamo per tentare di cancellare la squalifica per il comportamento irrispettoso nei confronti dell’arbitro con quell’applauso dopo l’estrazione del giallo», continua il legale del Napoli, «Domanderemo alla corte: Mazzoleni ha percepito che Koulibaly non stava protestando per quel giallo, ma per quei cori che lo stavano perseguitando da inizio partita? Secondo noi no. L’arbitro potrebbe anche essere sentito e se ammetterà che può aver avuto un peso nella reazione di Koulibaly, anche noi potremmo essere ancora più ottimisti».

Intanto si aspetta la convocazione a giudizio, che avverrà probabilmente tra domani e dopodomani.

 

Foto da gazzamercato.it

Leggi anche