3 Aprile 2021

Spiagge: controlli serrati nel weekend di Pasqua

spiagge

Per il weekend di Pasqua sono stati potenziati i controlli su alcune spiagge prese di mira: “Serve a ripristinare le condizioni di sicurezza”

Nuove restrizioni impediscono l’accesso ad alcune spiagge cittadine nel weekend di Pasqua.

Hanno attuato queste misure a causa del numero dei contagi che non accenna a diminuire e della presenza delle festività pasquali.

Nei giorni scorsi i cittadini hanno preso d’assalto le spiagge di Coroglio e Marechiaro, complice il caldo primaverile.

La Prefettura di Napoli – come riportato dalla testata Corriere del Mezzogiorno – ha informato:

In attuazione delle direttive del ministro dell’Interno si dispone il rafforzamento delle attività di prevenzione e vigilanza da parte dalle forze di polizia per le giornate del 3, 4 e 5 aprile, con particolare riguardo ai divieti per gli spostamenti, al rischio di assembramenti nelle aree urbane e nei siti più esposti, nei parchi, sui litorali, sulle arterie stradali e autostradali, nelle stazioni, nei porti e negli aeroporti.

Il Comune di Napoli adotta provvedimenti che evitino ogni tipo di afflusso ad alcune spiagge cittadine, anche per permettere alle forze dell’ordine di interdirne l’accesso.”

Nella serata di ieri il sindaco De Magistris ha firmato un’ordinanza (Misure urgenti per fronteggiare fenomeni di assembramento per i giorni 3, 4 e 5) che intensifica l’eventuale intervento delle forze dell’ordine sulle zone di Coroglio e Marechiaro in caso di assembramenti.

I divieti e le restrizioni, come precisato dalla nota del Comune, servono a ripristinare “le condizioni necessarie di sicurezza“.

Si legge inoltre:

Si raccomanda a tutti i cittadini di osservare comportamenti responsabili, ispirati al principio della massima cautela e prudenza, osservando il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro e dell’uso della mascherina“.

Le limitazioni dell’accesso alle spiagge servono per evitare il peggioramento di una situazione già problematica e di difficile gestione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.