Sottomarino nucleare USA nel Porto di Napoli

sottomarino

Un sottomarino nucleare statunitense sembra essere passato nelle acque del Golfo di Napoli nelle scorse settimane. De Magistris scrive al Comandante della Capitaneria di Porto

È stata costatata, nelle scorse settimane, la presenza, nelle acque dell Golfo di Napoli, di un sottomarino nucleare statunitense. Si tratta di un episodio che ha sfiorato lo scontro diplomatico.

Infatti, Luigi De Magistris ha scritto al Comandante Capitaneria d Porto di Napoli, il Contrammiraglio Arturo Faraone, una dura nota a riguardo.

Nella lettera, De Magistris è interessato a ricordare che esiste una «la delibera n.609 con la quale è stata dichiarata “area denuclearizzata” il Porto di Napoli».

«L’atto – prosegue il Sindaco – pone in evidenza la volontà di interdire l’attracco e la sosta, di qualsiasi natante a propulsione nucleare o che contenga armamenti nucleari. Non solo, ma esprime e riafferma il ruolo di Napoli “Città di Pace”, rispettosa dei diritti fondamentali di ciascuno, convinta del disarmo e della cooperazione internazionale».

Il sottomarino utilizzato in Siria

Il sottomarino è Uss John Warner che è approdato nelle acque partenopee lo scorso 20 marzo, ma del quale veniamo a conoscenza soltanto ora.

Inoltre, il sommergibile in questione potrebbe essere uno degli assetti statunitensi ad aver partecipato all’attacco missilistico in Siria, avvenuto nella notte del 7 aprile.