Somma Vesuviana, visite gratuite all’Ambulatorio sociale



somma vesuviana

Appuntamento a Somma Vesuviana con l’Ambulatorio Sociale: un’equipe di medici e nutrizionisti invita la cittadinanza domenica 28 aprile per visite gratuite

NAPOLI, 26 APRILE – “La salute è il nostro patrimonio, un nostro diritto“. E’ questo il motto con cui un’equipe di medici accoglieranno l’intera cittadinanza di Somma Vesuviana presso quello che è stato definito un vero e proprio ‘Ambulatorio Sociale‘.
L’evento, che si terrà domenica 28 Aprile presso il Complesso monumentale dei frati minori (Somma Vesuviana), dalle 09:00 alle 13:00, è stato organizzato da medici e nutrizionisti locali e nasce dall’idea di rendere accessibili a tutti consulenze mediche specialistiche.
sommaSempre più spesso, infatti, le lunghe liste d’attesa e gli elevati costi costringono le persone a trascurarsi, con notevoli danni per la propria salute.
Sarà dunque una giornata all’insegna del benessere, con l’obiettivo di educare ad una corretta alimentazione, strumento utile per ridurre il rischio di sviluppare malattie croniche. A tale proposito saranno previste visite nutrizionistiche gratuite da esperti del settore.
Inoltre, sarà possibile effettuare gratuitamente visite endocrinologiche, data l’importanza del corretto funzionamento del sistema endocrino per la regolazione di numerose funzioni vitali.
Non mancheranno riferimenti allo sport e all’attività fisica, fondamentale per un corretto stile di vita: saranno presenti all’evento anche medici e nutrizionisti sportivi che metteranno la loro esperienza al servizio dei cittadini.
Prenderanno parte all’evento nutrizionisti pediatrici e psicologi, specializzati nel trattamento dei disturbi del comportamento alimentare nei bambini, ai fini dello sviluppo di corretti piani alimentari per la prevenzione dell’obesità infantile e dei disturbi ad essa connessi, che hanno oggi un’incidenza sempre maggiore.
Saranno infine presenti medici del SIUMB (Scuola di ecografia internistica ed interventistica- Eco Cotugno) per la prevenzione e cura della steatosi epatica.
L’invito è rivolto a tutta la cittadinanza.

Leggi anche