7 Agosto 2020

Si finge il figlio, ma è una truffa: bottino di 4mila euro

nuova truffa telefonica si finge il figlio truffa telefonica

Truffa una donna fingendosi suo figlio e le sottrae 4200 euro: smascherato, si lancia dal secondo piano. Arrestato 20enne di Ponticelli

Finge di essere il figlio per estorcere denaro ad una signora. I Carabinieri della stazione di Napoli Pianura hanno arrestato per truffa un 20enne incensurato del quartiere Ponticelli.

Il malvivente, con l’aiuto di un complice, aveva contattato una donna e, spacciandosi per il figlio, le aveva chiesto di anticipare ad un corriere 4200 euro in cambio di un pacco. Le avrebbe poi restituito la somma appena possibile.

Il finto figlio-corriere, però, non si è accontentato ed è ritornato a casa della signora per chiederle altri mille euro. La donna si è insospettita e, urlando, ha chiesto aiuto. Fortunatamente il suo vicino, un carabiniere, l’ha sentita ed è intervenuto.

Il 20enne, resosi conto di essere stato smascherato, ha tentato di darsi alla fuga. Si è lanciato dalla finestra dell’abitazione della donna, posta al secondo piano del palazzo. Senza riportare alcuna ferita, si è rialzato per scappare ma, dopo pochi metri, è stato bloccato dai militari dell’Arma e dai colleghi della Stazione di Pianura giunti sul posto.

Secondo quanto riporta “Il Meridiano News”, il denaro è stato restituito alla malcapitata ed il 20enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio. Sono state avviate le indagini per rintracciare l’altro complice.

LEGGI ANCHE: NAPOLI: ANZIANA PRESA A SCHIAFFI SUL BUS DA DUE RAGAZZI

Se vuoi rimanere aggiornato sulle ultime notizie di Cronaca, Attualità, Sport, Cultura e Curiosità seguici sulla nostra pagina Facebook Napoli ZON, CLICCA QUI. Oppure sul nostro profilo Twitter, CLICCA QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.