Settantamila turisti ad Ercolano, numeri record per i noti scavi



settantamila

Numeri record per lo storico comune napoleano; durante il mese di aprile, più di settantamila turisti hanno visitato gli Scavi di Ercolano

Che Pompei ed Ercolano siano mete di enorme valore archeologico, conosciute in tutto il mondo, è noto a tutti. Visitando gli splendidi parchi archeologici delle due località è possibile conoscere e rivivere la Storia, in un’atmosfera che non ha eguali. Tutti i cittadini di Napoli e provincia avranno visitato almeno una volta gli scavi dei comuni vesuviani (e se non l’avete fatto, sbrigatevi!); e tutti i cittadini di Napoli e provincia saranno lieti di sapere che l’ultimo mese, più di settantamila turisti hanno visitato il Parco Archeologico di Ercolano.

Tutti i visitatori sono rimasti incantati dalla realizzazione del programma di restaurazione, denominato Herculaneum Conservation Project; il progetto è nato dalla collaborazione fra la Soprintendenza del sito e dalla fondazione americana Packard Humanities Institute.  I lavori svolti sono stati gratificati dal risultato raggiunto: ma i numeri potranno aumentare, anche grazie alla riapertura, dal primo maggio, di tre domus e delle Terme Suburbane.

“Siamo riusciti a creare una cultura del turismo” ha detto Ciro Buonajuto, sindaco di Ercolano, ai microfoni di ANSA. E noi siamo più che d’accordo con lui.

Leggi anche