21 Dicembre 2022

Scampia, pizzeria confiscata alla camorra abbandonata nel degrado

"Oggi li ci vanno i tossicodipendenti ed invasa dai topi che si sono inoltrati fino al nostro palazzo. È uno scempio"

scampia pizzeria confiscata camorra

SCAMPIA, PIZZERIA CONFISCATA ALLA CAMORRA NEL DEGRADO – Una pizzeria di Scampia, confiscata alla camorra per dare vita a progetti sociali è stata invece abbandonata al degrado, invasa da immondizia e da ratti. La vicenda risale a qualche anno fa e la pizzeria è situata a Viale della Resistenza. La denuncia delle condizioni dell’ex forno giunge da una cittadina che è entrata in contatto con il deputato dell’alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli. Il locale era di proprietà di soggetto originario del Parco Verde di Caivano che è stato arrestato.

“Oggi li ci vanno i tossicodipendenti ed invasa dai topi che si sono inoltrati fino al nostro palazzo. È uno scempio”, ha raccontato la donna.

Scampia, pizzeria confiscata: il commento di Borrelli

“Abbiamo richiesto delle verifiche per la struttura segnalataci e di procedere a degli interventi di bonifica e di derattizzazione, servirebbero inoltre dei controlli e la vigilanza. Bisogna anche capire se quanto segnalatoci corrisponde alla realtà, sarebbe grave”, dichiara Borrelli.

“Sono tantissime le strutture abbandonate al degrado che potrebbero e dovrebbero essere reputerete per dar vita a nuovi progetti, soprattutto se si tratta di beni confiscati alla camorra”, conclude Borrelli nel suo post.

Potrebbe interessarti anche: “Secondigliano, infiltrazione d’acqua nell’Istituto Giovanni Pascoli”.