Sbarcano 465 migranti nel porto di Napoli

sbarcano

Sbarcano nel porto di Napoli ben 465 migranti. Sono subito intervenuti medici, protezione civile, militari e mediatori culturali

Sbarcano nel porto di Napoli 465 migranti.

Ed è proprio il fenomeno migratorio a caratterizzare la società attuale, persone che aspirano a una vita migliore, intraprendono lunghi viaggi insieme ai propri figli sognando un futuro più roseo e dignitoso.  Napoli ancora una volta è stata resa protagonista.

Questa mattina infatti, alle 7.25 ha attraccato al molo 21 del porto di Napoli la motovedetta della Guardia sbarcanoCostiera “Bruno Gregoretti“. A bordo vi erano ben 465 persone di origini: centrafricani, eritrei, somali, afghani e maghrebini. Moltissimi erano i minori tra la fascia d’età dai  13 ai 17 anni. Molti non accompagnati dai genitori avendo così il diritto immediato del permesso di soggiorno.

Fra la folla di immigrati vi era però anche una salma di una giovane donna di 24 anni, la quale non è riuscita a superare il lungo viaggio. Subito dopo sono scese a terra cinque mamme con i propri bambini.

In occasione di tale evento la città di Napoli ha allestito una imponente macchina di soccorso messa in piedi dal Governo, Asl, Regione e Comune. In campo inoltre erano attivi anche i militari, i medici,  la protezione civile ed alcuni specialisti di tutte le patologie.

Gli immigranti sono stati trovati in stato di forte stress, e dopo una lunga attesa sul ponte sono stati tutti allineati sul molo per il fotosegnalamento immediato, in modo da effettuare tutti i controlli necessari. In seguito all’operazione di identificazione sono stati tutti accompagnati nei gazebo per essere vestiti e nutriti. La protezione civile ha fornito 600 paia di ciabatte e 600 tute, per poi consegnare anche giubbotti e coperte.

Successivamente sono stati accompagnati in Questura per l’identificazione.