Sanità, il San Giovanni Bosco sospende alcune attività

san giovanni bosco ospedale
FONTE DELLA FOTO WWW.ILMESSAGGERO.IT

L’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli chiude le attività di pronto soccorso e ambulatorio ortopedico. C’è carenza di medici

NAPOLI –  Lo annuncia Francesco Emilio Borrelli sulla sua pagina Facebook, e dichiara “Occorre riattivarlo quanto prima“. L’ospedale San Giovanni Bosco si trova in grave deficit di personale medico. Sono stati costretti a sospendere le attività di pronto soccorso e ambulatorio ortopedico. 

« Siamo rimasti in soli 3 medici in un DEA di I livello. » – queste le parole di Salvatore Pagliuca, responsabile dell’unità operativa di ortopedia dichiara – « Questo è accaduto perché uno è andato in pensione, un altro è in aspettativa ed un terzo ha chiesto ed ottenuto il trasferimento al presidio intermedio, che paradossalmente si ritrova con 5 ortopedici. A causa di questo esiguo numero di medici ho dovuto sospendere le attività di pronto soccorso. Avevo cercato di far rimandare il trasferimento del medico al presidio intermedio ma ciò non è stato concesso. A suo tempo, visto che c’era un medico che doveva andare in pensione chiesi l’inserimento di nuovo personale medico ma in questo periodo c’è molta carenza. »

« Ho già informato la direzione dell’Asl Napoli 1 chiedendo un intervento immediato atto a garantire un servizio di 24 ore ore di un DEA di I livello. È necessario al più presto riattivare il pronto soccorso. »  – ha spiegato il Consigliere Regionale dei Verdi e membro della Commissione Sanità Francesco Emilio Borrelli.