6 Agosto 2021

Sangiovanni: “Non capisco perché l’uomo deve essere per forza virile”

Sangiovanni

Sangiovanni è sempre in prima linea contro le discriminazioni di genere, adesso fa sapere al web cosa pensa delle discriminazioni

Roma. Sarà il successo e la troppa popolarità ma Sangiovanni, secondo classificato ad Amici 20 ed ora vincitore del triplo disco di platino per il brano Malibù, è sempre vittima di critiche poco costruttive e delicate. Mette lo smalto, veste di fucsia e le sue idee sull’identità di genere e sul senso di libertà individuale sono ben chiare. Attraverso i social, infatti, lotta contro ogni forma di discriminazione sociale e contro ogni stereotipo. Le sue ultime parole sono state proprio sulle discriminazioni di genere. In un’intervista rilasciata a Outpump condanna la mascolinità e gli stereotipi.

Nell’intervista, infatti, Sangiovanni risponde a tutti coloro i quali non riescono a concepire l’esistenza delle componenti maschile/femminile presenti in ognuno di noi e di quanto la mascolinità tossica abbia influenzato, negli anni, sul modo di pensare e concepire anche le piccole cose. Ecco quanto ha affermato:

“È brutto parlarne nel 2021 perché non dovrebbe più esistere, ma la mascolinità tossica per me è basarsi su tanti stereotipi, tanti limiti della mente, portati avanti da uomini e donne che riescono ad accettarsi tali solo in determinati casi: deve essere alto, bello, muscoloso. Tutte cose che per me non esistono”. 

Ha poi aggiunto: “Credo che in ogni persona ci sia un po’ di tutti e due i sessi e forse alcuni lo reprimono per questa paura di essere visti come non idonei. Nel mio caso riconosco di avere dei lati femminili e mi piacciono, sono me stesso sempre”.

Per quanto riguarda le critiche ricevute Sangiovanni, invece, risponde: “Ho sentito dei commenti sul fatto che uso lo smalto, sembra che lo smalto influisca sulla virilità. Da un lato non capisco perché l’uomo di oggi debba essere per forza virile, dall’altro ugualmente non so perché lo smalto dovrebbe sottrargliela. Le critiche? So che non si arriverà mai a cambiare la mentalità di tutti, ognuno è libero di pensare quello che vuole, però io ci spero tanto che le cose cambino”. 

Leggi anche: Amici 21, Arisa: “Io sono un’artista. Cerca di non affossare la gente”

SEGUICI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK E RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON OGNI NOTIZIA DI CRONACA, ATTUALITA’, SPORT, CULTURA, EVENTI, POLITICA, CORONAVIRUS, UNIVERSITA’ E TANTO ALTRO ANCORA: CLICCA QUI E LASCIA UN MI PIACE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.