San Giorgio, Zinno perde un Assessore



San Giorgio

San Giorgio – Dimissioni dell’assessora Ida Sannino: <<Lascio a malincuore per dare la priorità alla mia vita privata>> Zinno: <<Strumentalizzare su questo è gioco politico di basso rango>>

Motivi personali e familiari alla base della decisione dell’assessora Ida Rosaria Sannino, di lasciare la giunta sangiorgese. Le dimissioni sono state protocollate ieri. L’assessora, che ha ricoperto l’incarico dal 7 agosto 2017, aveva le deleghe alle Pari Opportunità e alle Politiche Giovanili. Ha reso note le motivazioni di tale scelta attraverso una nota indirizzata al sindaco Giorgio Zinno in cui si legge: <<Circa 3 anni fa accettai con entusiasmo e forte senso di responsabilità l’incarico per cui ringrazio il sindaco Zinnoche mi ha offerto la possibilità di collaborare nell’interesse della nostra amata città (…) ma fare l’Assessore richiede molto tempo e dedizione, soprattutto se lo si fa full timecome la sottoscritta, combinando l’impegno con le distanze e la famiglia. Riuscire a tenere insieme tutti questi elementi non è semplice e ci si trova costretti a dover fare dellescelte, a volte dolorose ma inevitabili per poter gestire al meglio la propria vita e quella delle persone care. Al momento, motivi strettamente personali non mi consentono di continuare ad operare con l’abnegazione finora profusa per il superiore interesse che la città di San Giorgio a Cremano merita>>.  

Sannino<Ida è da molto tempo al mio fianco – spiega il Sindaco Giorgio Zinno. Abbiamo fatto un lungo percorso insieme, ma arrivano momenti della vita in cui la politica non può prevalere rispetto alle necessità della vita privata. Proprio per questo, appena ho capito che si avviava una becera strumentalizzazione di tali dimissioni, oggetto di giochi politici di basso rango, ho scelto di protocollare la sua lettera. A Ida va il mio personale ringraziamento sia per il lavoro svolto con passione e costanza che per i tempi di vita che ha modificato pur di seguire, finché ha potuto, l’assessorato a Lei assegnato, non risparmiandosi anche quando probabilmente avrebbe dovuto e potuto farlo. Ci siamo salutati sapendo che l’amicizia quanto prima, ci porterà a rivederci per momenti più futili, in attesa di tempi migliori che la riporteranno attivamente a far politica>>.

Alle parole del Primo Cittadino, Sannino ha immediatamente risposto: <<Caro Giorgio, non riesco a nascondere la commozione e non smetterò di ringraziarti per l’esperienza che, grazie al confronto sempre aperto con te e con gli altri colleghi della Giunta, mi ha consentito di crescere sotto ogni aspetto. Questo momento è un  come tirare il freno a mano mentre corri in autostrada, ma se la vita  te lo chiede, devi saper rinunciare a qualcosa, forte però della stima e dell’amicizia che ci lega>>.  

Rispetto invece, alle voci “infondate” di un presunto accordo politico tra il sindaco Zinno e persone della destra campana, il sindaco di San Giorgio smentisce categoricamente: <<La mia cultura di sinistra e la mia lunga militanza nel centrosinistra, sempre nello stesso partito, sono gli anticorpi che dovrebbero ben rappresentate le persone con cui posso lavorare e continuare a costruire un progetto di città. Ciò che mi preme sottolineare comunque è che non ho mai fatto alleanze, e mai le farò, con chiunque fieramente porta la bandiera di una politica di destra, qualsiasi essa sia, ma soprattutto che non rappresenta i miei ideali di vita e politici. Io fieramente ho rappresentato e rappresenterò una politica di centrosinistra, inclusiva, a favore dei diritti umani e solidale. Agli altri lascio dietrologie e post vuoti di contenuti, malamente  informati o strumentalmente costruiti. Io continuo a lavorare per la città>>.

leggi le notizie qui

Leggi anche