San Giorgio a Cremano, Elefante per strada

Elefante

San Giorgio a Cremano, ieri sera un elefante si aggirava per le strade della città dopo essere scappato dal Circo

Ieri sera in Via San Giorgio Vecchio si aggirava un elefante fuggito dal Circo Martini (cfr. ns. articolo).
Dopo un po’ sono intervenuti gli addetti della struttura circense che lo hanno rintracciato e riportato al Circo. Per fortuna nessun danno a cose e a persone si è verificato.
In merito all’evento verificatosi nella cittadina e al divieto di utilizzare animali per gli spettacoli circensi che oramai trova molti consensi si è espresso il primo cittadino Zinno.

Il sindaco Giorgio Zinno in un comunicato ha affermato: “Sono totalmente contrario ai Zinnocirchi che usano animali, li trovo diseducativi e colpevoli di negare la libertà degli animali per trasformarli in marionette senza dignità.” Poi aggiunge: “da tempo il circo Martini aveva fatto richiesta per venire in città ed abbiamo subito  negato la possibilità di spettacoli con animali. Ho ricevuto più lettere del loro avvocato e ho sempre risposto che non avrei mai revocato l’ordinanza che vietava l’uso di animali nei circhi del nostro territorio!

Inoltre, il sindaco Zinno in merito all’ordinanza che vieta l’uso di animali negli spettacoli chiarisce che: “I responsabili del circo, invece di ricorrere contro l’ordinanza, hanno  accettato le nostre regole e sono state autorizzati allo spettacolo senza animali che, per legge, non possiamo vietare. Gli animali, dunque, non potranno essere utilizzati negli spettacoli o esibiti.”

Infine il primo cittadino conclude: “Ieri invece, non è stata esercitata la dovuta custodia su un elefante, che è sfuggito al controllo uscendo in strada, mettendo in serio pericolo i cittadini!! Ho già girato alla Polizia Municipale le foto per elevare tutte le sanzioni del caso e in mattinata comunicherò i provvedimenti da prendere. Chiederò anche all’Asl di fare i dovuti controlli e ho disposto alla Polizia Municipale di controllare ogni spettacolo, affinché non siano utilizzati animali e chiedo ai cittadini di segnalare eventuali abusi. Gli animali devono vivere nei loro habitat e fatti del genere ci ricordano che quando violiamo la loro libertà prima o poi se la riprendono!”