San Giorgio a Cremano, Comune ad alta digitalizzazione. Il comunicato

San Giorgio a Cremano
Per l'immagine si ringrazia Giustizia News24

San Giorgio a Cremano diventa Comune ad alta digitalizzazione. Entro il 2020 la fine dei lavori per la fibra ottica. Il comunicato

San Giorgio a Cremano, 21 gennaio 2019 – Riportiamo di seguito il comunicato integrale del Comune di San Giorgio a Cremano, riguardante l’alta digitalizzazione, che da oggi si estende su tutto il territorio comunale.

L’innovazione tecnologica passa per San Giorgio a
Cremano che diventa città interamente in fibra ottica, confermandosi comune ad alta
digitalizzazione.

Finalmente la fibra veloce arriverà anche nelle abitazioni e nelle scuole.

Grazie alla collaborazione tra l’amministrazione, guidata dal sindaco Giorgio Zinno, e
Open Fiber, società compartecipata da Enel e Cassa depositi e prestiti, verrà realizzata sul
territorio una rete ultraveloce in grado di garantire a cittadini e imprese una velocità di
connessione fino ad 1 Gigabit al secondo e predisposta per arrivare in futuro fino a 40
gbps.

L’investimento complessivo è di 4 milioni e mezzo di euro, totalmente a carico di
Open Fiber.

Nessun costo quindi per l’amministrazione che, secondo la convenzione,
coordinerà gli interventi, gestendo le fasi dell’intera attività di cablaggio e posa in opera
della rete.

I lavori constano di due fasi.

La prima appena iniziata, riguarda il censimento delle
abitazioni e delle strutture presenti sul territorio. In questa attività di “walk in e walk out”,
addetti incaricati dalla società con la pettorina Open Fiber e muniti di tesserino di
riconoscimento, accederanno agli spazi comuni dei condomini (non all’interno delle singole
abitazioni) per valutare l’accesso dello stabile alla fibra.

In questo caso è fondamentale la collaborazione dei cittadini e in particolar modo degli amministratori di condominio al fine da ottimizzare i sopralluoghi autorizzati. Idem avverrà sulle strade con il monitoraggio che verificherà le reti preesitenti e definirà le modalità degli scavi. Questa prima fase terminerà entro fine marzo.

Successivamente si procederà alla vera e propria posa in opera della fibra ottica per il
cablaggio delle quasi 16 mila unità immobiliari.

I lavori saranno completati entro il 2020.

Gli scavi saranno effettuati privilegiando modalità innovative, sostenibili e a basso impatto
ambientale, privilegiando le reti già esistenti, ovvero puntando al loro massimo riutilizzo.
I vantaggi della digitalizzazione in fibra ottica del territorio sono innumerevoli:

– maggiore efficienza in termini di telecomunicazioni, anche quelle future ( tra cui Next
Generation Network), in quanto la fibra ottica consente una lunga durata dell’infrastruttura
e una velocità di trasmissione più elevata rispetto alle tecnologie tradizionali.
– maggiore affidabilità in quanto le connessioni in fibra sono più stabili e produttive perchè
meno soggette ad interruzioni e problemi tecnici rispetto al rame, riducendo così i costi di
manutenzione e garantendo un servizio di maggiore qualità.

“San Giorgio a Cremano mira ad essere una città ad alta digitalizzazione – spiega il
sindaco Giorgio Zinno.

Firmeremo a breve la convenzione che conferma come questo investimento sia strategico in quanto, allargando il raggio d’azione anche alle scuole dove ora arriviamo con il wi-fi, tutti, compreso gli enti, le imprese e i cittadini nelle proprie abitazioni potranno usufruire finalmente una rete ad alta velocità che è prerogativa delle grandi città.

E’ come avere un’ autostrada a 100 corsie in cui le reti in fibra ottica permettono alle informazioni di viaggiare più velocemente con performance molto più elevate. Tutti gli interventi saranno effettuati con la supervisione dell’ente, garantendo che dopo i lavori siano ripristinate e garantite condizioni di decoro, senza lasciare alcuna bruttura sul nostro territorio”.​