San Giorgio a Cremano, al via il programma Ben…essere Donna



San giorgio a cremano

San Giorgio a Cremano, al via il programma “Ben..essere Donna”, un mese di eventi proposti dai cittadini. Di seguito le modalità di partecipazione

San Giorgio a Cremano – Parte il programma dedicato alle donne, Ben…essere Donna.
Si tratta di un mese di eventi proposti dai cittadini.

Di seguito il comunicato ufficiale del Comune.
San Giorgio a Cremano, 28 gennaio 2019 – Ben…essere donna. L’amministrazione, guidata dal sindaco Giorgio Zinno, attraverso l’assessore alle Pari Opportunità Ida Sannino programma le attività dedicate alla donna che occuperanno l’intero mese di marzo. Quest’anno le proposte arriveranno dal basso. L’intenzione infatti è quella di realizzare iniziative che saranno gli stessi cittadini a proporre attraverso associazioni, organizzazioni, enti che saranno coordinate dal Tavolo Cittadino per le Pari Opportunità.

E‘ on line infatti l’avviso pubblico con cui è possibile presentare le manifestazioni di interesse da realizzare sul territorio nell’ambito della kermesse Ben…essere Donna.
Tra gli eventi possono rientrare convegni, conferenze, mostre, eventi artistici, presentazioni di libri, spettacoli ecc… ma particolare attenzione verrà data a prevenzione, salute e sport.
Questa infatti la novità principale di Ben…essere Donna 2019 che ha tra gli obiettivi quello di informare, formare e diffondere tutto ciò che riguarda la salute delle donne e con essa le abitudini per un salutare stile di vita.

Tra le iniziative infatti saranno valutate anche manifestazioni sportive, come maratone ed ogni altro evento legato al benessere del corpo e della mente.

Inoltre è possibile proporre eventi di screening gratuiti per la prevenzione di malattie femminili, incontri con medici ed esperti e più in generale ogni iniziativa che affronterà temi che rientrano in queste macro aree: alimentazione, corpo, salute e benessere, bellezza, cultura, arte, musica teatro, danza e formazione professionale. Tutti gli eventi saranno distribuiti nell’arco del mese di marzo e saranno coordinati dal Tavolo Cittadino per le Pari Opportunità.

Coloro che fossero interessati a proporre e realizzare iniziative che rientrano in quelle previste dall’amministrazione possono consultare l’avviso pubblico e scaricare apposito modello sul sito www.e-cremano.it (in home page) e presentare domanda entro e non oltre le ore 13.00 dell’11 febbraio 2019 a mezzo pec, all’indirizzo: protocollo.generale@cremano.telecompost.it oppure a mano presso l’ufficio protocollo del comune di San Giorgio a Cremano, piazza Vittorio Emanuele II.

Tutti gli eventi saranno a titolo gratuito e unificati nell’intento condiviso di diffondere i temi legati al benessere, alla tutela, al rispetto e ai diritti delle donne.
Una volta pervenute tutte le domande il Tavolo Cittadino per le Pari Opportunità, coordinato dall’assessorato procederà alla selezione per valutarne l’attinenza con il progetto generale e alla organizzazione del successivo calendario che si snoderà lungo i 30 giorni del mese di marzo.

“Quest’anno la programmazione di Ben…essere Donna è un lavoro di squadra – spiega il sindaco Giorgio Zinno. Un team composto dai cittadini, dalle donne che compongono il Tavolo per le Pari Opportunità e dall’amministrazione. Attraverso idee condivise riusciremo a realizzare iniziative che si focalizzeranno sul rafforzamento e potenziamento del ruolo femminile nella società attuale, ma partendo dalle esigenze delle donne stesse. Il calendario infatti sarà costruito nel modo più inclusivo possibile. In questo modo intendiamo celebrare la figura femminile, perchè non c’è futuro senza l’uguaglianza di genere, che è tra le radici della democrazia”.

Per il 2019 daremo particolare attenzione ad iniziative legate al benessere della donna – conclude Ida Sannino – non senza aprire a tutte le altre iniziative che invitano a riflettere sui passi compiuti finora nel cammino per la parità e contro ogni forma di violenza . Proviamo ad arricchirci ulteriormente di nuove esperienze e professionalità, nell’ottica di una comunità che intende ribadire ancora una volta quanto siano importanti percorsi di prevenzione e sensibilizzazione alla violenza di genere.

Leggi anche