HomeAttualitàSalvini contro Speranza: "Aprile rosso è sequestro di persona"

Salvini contro Speranza: “Aprile rosso è sequestro di persona”

Covid-19

Italia
472,196
Totale casi Attivi
Updated on 22 April 2021 18:18

Salvini contro Speranza: “Aprile rosso è sequestro di persona, sono stufo delle scelte ideologiche sulla pelle degli italiani”

Il leader della Lega punta il dito contro il ministro della Salute Roberto Speranza. Matteo Salvini sembrerebbe essere – ancora una volta – in disaccordo con le scelte di governo in chiave pandemia.

Tenere chiusi gli italiani dopo Pasqua, anche se la scienza dice che si può riaprire in sicurezza, sarebbe un sequestro di persona. Dopo Pasqua mi vedrò con il presidente del Consiglio e gli chiederò di riaprire dove possibile sulla base di dati scientifici”, ha affermato a “Aria Pulita” su 7Gold.

Durante la trasmissione di approfondimento Salvini ha precisato: “Con il premier tutto bene, con qualche ministro di sinistra un po’ meno, perché là l’ideologia vale più della scienza”.

È intuibile che Matteo Salvini faccia riferimento a Roberto Speranza, bersaglio negli ultimi mesi di minacce di morte.

Quello che abbiamo chiesto al premier Draghi è che dopo Pasqua in base ai dati scientifici occorre riaprire dove si può riaprire. Non è possibile che se Speranza o Franceschini vedano rosso tutta Italia debba essere rossa. Se la situazione lo consente, occorre riaprire, non c’è ‘speranza’ che tenga“, ha continuato il leader leghista.

E ancora: “Perche devi dire che milioni di italiani debbano restare chiusi per tutto aprile, che senso ha? È una scelta politica e ideologica, sono stufo di scelte politiche sulla pelle degli italiani. Se c’è una città a rischio con ospedali pieni è chiaro che non puoi riaprire, ma la scienza è scienza e la politica è politica. Se Speranza, dopo Pasqua continuerà a intestardirsi sul rosso a prescindere dai dati medici e ospedalieri fa un torto agli italiani”.

Matteo Salvini, nel corso della trasmissione, ha concluso: “Vediamo i dati delle terapie intensive, fortunatamente ci sono meno ricoveri sia a livello nazionale che in Lombardia. È inaccettabile sentir dire da qualche ministro che per tutto aprile non se ne parla, a prescindere dai dati e dai ricoveri”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON OGNI NOTIZIA DI CRONACA, ATTUALITÀ, POLITICA, UNIVERSITÀ, SPORT, NAPOLI FEMMINILE, CULTURA, MANIFESTAZIONI, EVENTI E TANTO ALTRO: CLICCA QUI

 

 

 

Latest Posts

ULTIME NOTIZIE