Salerno a passi di danza



Salerno a passi di danza

Salerno si anima di musica e balli. Continua il Campionato provinciale targato FIDS Campania

Si terrà al Palagrean, via del Piaggese ad Agropoli (Salerno), il Campionato provinciale organizzato dalla FIDS Campania, la cui prima parte si è svolta nel precedente fine settimana al Pala Medaglie d’oro a Caserta.

Due saranno le giornate dedicate alla danza:
Sabato 16 Gennaio, alle 15 inizierà la competizione delle danze di coppia settore D-D1-D2, che si esibiranno  in un singolo ballo tra Tango, Valzer lento, Foxtrot, Bachata, Rumba, Salsa, Cha cha cha,

Balli latini a Salerno
Balli latini a Salerno

Merengue,Polka, Samba, Walzer viennese e tanto altro.

A seguire, le danze di coppia settore C-B-A-A1, che si esibiranno in Danze Standard, Danze Latino Americane, Ballo liscio,Ballo da sala,Danze Argentine e Danze Caraibiche.

Domenica 17 Gennaio, invece, alle 9:30 inizia la competizione di danze artistiche settore divulgativo, in cui si potrà assistere ad esibizioni di Gioco dance, Hip Hop,Disco dance,Synchro Dance, Danza  Moderna, Danze Orientali, Duo Synchro a Tema e altre discipline.

Successivamente, le danze artistiche classi C-B-A-U sfoggeranno il loro talento nella disciplina di Hip Hop, Duo Coreographic Dance,Italian Latin Show, Caribbean Show Dance, Battle, Disco Dance, Breack Dance.

Programma campionato provinciale a Salerno
Programma campionato provinciale a Salerno

I costi di iscrizioni sono da 8 euro sia per le danze  di coppia che danze artistiche,  in più 5 euro per la doppia disciplina, mentre dalla terza disciplina è gratuita. L’ingresso al pubblico è di 5 euro.

A fine di ogni competizione ci sarà la premiazione dei campioni da parte del presidente della FIDS Campania, Giuseppe Frottolillo.


Ospiti della serata
saranno proprio alcuni campioni paralimpici della Gabry dance che mostreranno il loro talento al pubblico salernitano,con lo scopo di continuare la “sensibilizzazione presso l’opinione pubblica dei temi e delle problematiche riguardanti le persone diversamente abili”.

Leggi anche